settesere it notizie-romagna-vino-il-gambero-non-premia-molto-la-romagna-esce-bene-sui-tre-bicchieri-il-faentino-modiglianese-n31313 001
Vai a http://emiliaromagnacultura.it/
Vai a https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/

Vino, il Gambero non premia molto la Romagna, esce bene, sui tre bicchieri, il faentino-modiglianese

Romagna | 31 Ottobre 2021 Gusto
vino-il-gambero-non-premia-molto-la-romagna-esce-bene-sui-tre-bicchieri-il-faentino-modiglianese
Riccardo Isola - Sono sette i tre bicchieri, uno in meno rispetto allo scorso anno, che la guida rossa del Gambero attesta alla Romagna vitivinicola. In Emilia Romagna il numero di cantine che hanno ottenuto  questo risultato sono quindici con la maggioranza rappresentata dalla gioiosità frizzantina e sbarazzina dei Lambrusco. Da noi sono Albana e Sangiovese i vitigni «predoni» di questo tanto atteso, quanto sempre più parco ad essere attestato nella terra del Passatore, riconoscimento. Strano perché la Romagna di salti in alto, e non più di passi avanti, ne ha fatti, e parecchi. Al di là dei «Tre bicchieri» sono diverse le realtà riportate, con anche new entry. Forse sono poche, lo diciamo subito. L’Emilia Romagna, seppur validamente rappresentata dal mondo dei Lambrusco, sulle tavole nazionali e soprattutto internazionali, non è più solo questa tipologia di sorso. Non è più così e non solo da questa ultima vendemmia. A dare concretezza a questo ragionamento basti vedere che nei «Tre bicchieri», sono due le Menzioni geografiche aggiuntive che si stabilizzano al vertice, e l’exploit che Modigliana ha avuto quest’anno nelle segnalazioni ne aggiunge eco. Questo non è solo una giustificazione al fatto di essere ambasciatori, testimoni, megafoni dei vini dell’Emilia Romagna, è anche e soprattutto un riconoscimento che va dato, perchè ce l’hanno, quei piccoli e medi artigiani della vigna che nell’ultima decade hanno permesso al Romagna Sangiovese e al Romagna Albana (ma non solo) di fare un balzo qualitativo enorme e non, secondo noi, abbastanza compreso rispetto al «pregiudizio» che ancora punisce la produzione vitivinicola del «made in E-R».

I «TRE BICCHIERI» 2021
Partiamo dai top. Delle sette attestazioni vede due riconoscimenti arrivare per il Romagna Albana Secco Docg. Si tratta del «Codronchio» 2019 della Fattoria Monticino Rosso di Imola e i «Croppi» 2020 di Celli di Bertinoro. Cinque invece i Romagna Sangiovese Doc. Qui siamo  a Brisighella con il «Corallo Rosso» di Gallegati,  a Modigliana con «I Probi» Riserva 2018 di Villa Papiano, a Forlì con «Oriolo» 2018 de I Sabbioni, a predappio con la Menzione geografica «Godenza» 2019 di Noelia Ricci e a Castel Bolognese con l’altra Mga «Il Beneficio» Riserva 2017 di Costa Archi. L’Albana di Celli e il Sangiovese di Villa Papiano vengono anche riconsociuti come «Tre bicchieri verdi», in quanto prodotti con metodologie più in linea con la sostennibilità ecologica. 

LE ALTRE SEGNALAZIONI
In totale, sono 59 le cantine presenti in guida quest’anno. Sono 9 le aziende segnalate nell’area imolese, quindi di confine tra Romagna ed Emilia. Oltre al già citato «Tre bicchieri» ottenuto da Monticino Rosso ci sono, a Imola, Fondo Cà Vecja, Merlotta, Tre Monti e Giovannini, Umberto Cesari di Castel San Pietro, Tenuta Palazzona di Maggio di Ozzano, Branchini e Vittorio Assirelli di Dozza. Scendendo lungo la via Emilia nel faentino abbiamo 9 aziende. Sei sono nel territorio circostante il capoluogo con Caviro, Gallegati, Trerè, Fattoria Zerbina, Agrintesa e Podere La Berta. Una segnalazione arriva per Ca’ di Sopra di Brisighella, una per Castel Bolognese con Costa Archi e una con Terre Cevico a Lugo. Ben 33 realtà vengono segnalate per la provincia di Forlì-Cesena con 6 cantine a Forlì: Collina del Tesoro, Berti, Drei Donà, I Sabbioni, Villa Venti e Calonga. Altre cinque cantine sono a Bertinoro: Celli, Tenuta La Viola, Madonia, Bissoni e Fattoria Paradiso, 6 a Predappio con Condè, Pandolfa, Condello, Noelia Ricci, Fattoria Nicolucci e SadiVino. A Savignano infine c’è Spalletti. Altre 6 a Modigliana con Mutiliana (new entry), Ronchi di Castelluccio (new entry) e Lu.Va (new entry), La Torre, Villa Papiano, Balìa di Zola. A Galeata sono segnalate Pertinello e Piccolo-Brunelli, a Mercato Saraceno Tenuta Santa Lucia e Tenta Casali, a Castrocaro Marta Valpiani e Poggio della Dogana mentre a Cesena sono presenti Podere la Fratta e Galassi. Infine chiude Civitella con Podere dal Nespoli. Nel riminese sono 8 le aziende degne di entrare nell’Olimpo della guida in rosso. A San Clemente c’è Tenuta mara ed Enio ottaviani, a Rimini abbiamo le Rocche malatestiane, San Valentino e Podere dell’Angelo mentre a Coriano c’è San Patrignano, Tenuta Santini e Podere Vecciano.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-vino-il-gambero-non-premia-molto-la-romagna-esce-bene-sui-tre-bicchieri-il-faentino-modiglianese-n31313 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione