settesere it notizie-romagna-ravenna-le-prime-serate-del-festival-tra-accademia-bizantina-venezia-olga-tokarczuk-e-lo-swing-n29520 001
Vai a https://agriturismo.emilia-romagna.it/it
Vai a https://agriturismo.emilia-romagna.it/it

Ravenna, le prime serate del Festival tra Accademia Bizantina, Venezia, Olga Tokarczuk e lo swing

Romagna | 05 Giugno 2021 Cultura
ravenna-le-prime-serate-del-festival-tra-accademia-bizantina-venezia-olga-tokarczuk-e-lo-swing
Decisamente ricca ed eclettica la prima settimana «completa» di programmazione per il Ravenna Festival 2021. Sabato 5 giugno alla Rocca Brancaleone tornerà Accademia Bizantina, con Ottavio Dantone a dirigere la Sinfonia n. 4 in la maggiore op. 90 di Mendelssohn Bartholdy e la Sinfonia n. 3 in mi bemolle maggio di Schumann. Come sempre attento agli strumenti d’epoca e alla storicità della performance, l’ensemble interpreterà questi capisaldi del sinfonismo romantico con uno «straniante» (per le nostre abitudini) approccio filologico, tra contrappunto bachiani e un’insolita cantabilità, memore dei vecchi saltarelli.
Domenica 6 la Cappella Marciana alle 21.30 sempre in Rocca celebrerà il 1600 anni dalla fondazione di Venezia e in particolare la Pala d’oro della Basilica di San Marco, con i suoi ori orientali e le sue formelle che saranno proiettate durante l’esecuzione di musiche polifoniche di scuola veneziana.
Martedì 8 sarà in rocca la poetessa polacca premio Nobel Olga Tokarczuk, accompagnata da Matteo Cavezzali e soprattutto dal quartetto jazz High Definition Quartet nell’incontro-spettacolo «Ché dir non posso con parola - viaggio tra la poesia contemporanea e Dante», che si concluderà come un’originale «seduta spiritica musicale che interpreta in musica la seconda parte del dramma «Gli avi» scritto dal poeta romantico polacco (e traduttore di Dante) Adam Mickiewicz nel XIX secolo». Nella serata di mercoledì 9 in rocca si esibiranno gli Swingles, ossia i poliglotti eredi attuali di un progetto nato sessant’anni fa dal cantante americano Ward Swingle, che affidà la musica di Bach a un coro a cappella di cantanti jazz. La celebre versione vocale dell’Aria sulla quarta corda di Bach usata come storica sigla di Quark è farina del sacco di un gruppo che ha collaborato, sull’altro versante, anche con Luciano Berio.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-ravenna-le-prime-serate-del-festival-tra-accademia-bizantina-venezia-olga-tokarczuk-e-lo-swing-n29520 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione