Modigliana, la stagione dei Sozofili da Marco Paolini a Peppe Servillo

Romagna | 17 Novembre 2022 Cultura
modigliana-la-stagione-dei-sozofili-da-marco-paolini-a-peppe-servillo
È un equilibrio mirabile tra le tante muse impiegabili sul palcoscenico quello raggiunto quest’anno dalla stagione del teatro dei Sozofili, che a Modigli8ana proporrà sei serate perfettamente in biblico fra teatro di prosa, musica e comicità, con qualche spazio non banale anche per la letteratura e pure per lo sport!
La nuova gestione della sala affidata all’Ater permetterà di aprire la stagione con un grande nome nazionale: il 3 dicembre sarà infatti a Modigliana Marco Paolini, punta di diamante del «teatro civile» tricolore con il suo nuovo spettacolo Antenati, un monologo che ripercorre l’evoluzione della nostra specie affrontando il tema in chiave epico-comica, in una narrazione in cui i fatti e i problemi del presente si legano a quelli del passato.
Il 21 gennaio ai Sozofili verrà omaggiato Domenico Modugno, con la Compagnia Berardi Casolari e lo spettacolo Io provo a volare, mentre un altro musicista sarà tributato il 25 febbraio dal Teatro Due Mondi, in scena con Rossini flambè, una scatenata sequenza di canti, testi e situazioni comiche a partire dal ritrovamento di un manoscritto giovanile del compositore che per qualche anno visse a Lugo.
Ancora musica il 18 marzo con Danilo Rossi, acclamata prima viola del Teatro alla Scala, insieme al fisarmonicista Albert Florian Mihai in un concerto crossover tra il repertorio classico del mondo dell’est e il folk del mondo gitano. Sabato 25 marzo arriverà a Modigliana Peppe Servillo, che interpreterà tra musica e recitazione La presa di Torino, un racconto di Maurizio de Giovanni con l’accompagnamento della chitarra di Cristiano Califano tutto dedicato al calcio come metafora della società e della vita.
Ultimo appuntamento il 21 aprile con Cos’è un Gap? Dialogo ludico sulla Liberazione di Fiorenza Menni e Andrea Mochi Sismondi di Ateliersi, ispirato a Il sentiero dei nidi di ragno di Italo Calvino, praticamente una «tombola letteraria» a cui il pubblico partecipa attivamente vincendo premi in forma di libri.  
Nelle prossime settimane verranno annunciati anche gli spettacoli dedicati alle famiglie, con l’adesione al progetto Ater «Sciroppo di teatro». La nuova collaborazione con Modigliana - commenta la presidente di Ater Fondazione Orsola Patrizia Ghedini - costituisce un ulteriore tassello della nostra azione a sostegno dei Comuni e dei teatri di piccole e medie dimensioni. Garantire ai cittadini un’offerta culturale e di spettacolo in modo diffuso sui territori è ciò che ha tradizionalmente contraddistinto l’Emilia-Romagna nel panorama nazionale. Una scelta importante, politica e di civiltà, frutto di una forte collaborazione tra la Regione e gli enti locali».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-modigliana-la-stagione-dei-sozofili-da-marco-paolini-a-peppe-servillo-n36440 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione