settesere it notizie-romagna-lavoro-nel-ravennate-situazione-di-stallo-e-attesa-n26105 001

Lavoro, nel Ravennate "situazione di stallo e attesa"

Romagna | 18 Ottobre 2020 Cronaca
lavoro-nel-ravennate-quotsituazione-di-stallo-e-attesaquot
Silvia Manzani
Non è un periodo facile per trovare lavoro, vedersi rinnovare un contratto ma nemmeno per ottenere sostegno nella ricerca. Anche il contesto ravennate sta soffrendo a causa del Covid, come analizza Andrea Panzavolta, dirigente del Settore formazione e lavoro, per la provincia, dell’Agenzia regionale per il lavoro.
Innanzitutto come sono organizzati, i vostri uffici, sulla parte di ricevimento del pubblico?
«Ci siamo organizzati con una modalità che prevede l’accesso solo su appuntamento. In particolare è possibile contattarci telefonicamente o via email e ricevere un appuntamento per ottenere i servizi del Centro. Va detto che abbiamo sviluppato in questi mesi una modalità di erogazione dei servizi che non necessariamente prevede la presenza fisica presso gli uffici ma anche la possibilità di ottenere servizi (amministrativi ma anche di orientamento e supporto) a distanza, con l’utilizzo di videochiamate o di raccolta telematica della documentazione necessaria».
Da febbraio in poi, qual è stato l’andamento dei contatti? Le persone vi hanno chiamato di più o di meno?
«Nella prima fase del lockdown, ovviamente, i contatti si sono rarefatti moltissimo e si sono andati ndo più consistenti via via che passavano i mesi. Purtroppo l’organizzazione alla quale la gestione della pandemia ci ha costretti vede ancora un numero di operatori presenti in ufficio pari a circa la metà rispetto all’organico ordinario. Anche se si è organizzata l’attività nella forma dello smart working è chiaro che le cose non sono come prima. Questo perché fare cose “a distanza” richiede più tempo e spesso non garantisce la stessa qualità di servizio. Ma anche perché le persone più fragili sono anche le meno attrezzate digitalmente e sono quelle che meno riescono a ottenere servizi reali di sostegno nella ricerca del lavoro, visto che i tempi di attesa non sono brevissimi. Aggiungo che in queste settimane abbiamo iniziato a riconvocare sia le persone che avevano iniziato a percepire la Naspi (indennità di disoccupazione) a inizio 2020 sia i percettori di Reddito di cittadinanza, per fissare un appuntamento per un colloquio (da remoto o in presenza). Lo spazio per chi si rivolge direttamente a noi per avere un supporto, dunque, si è ridotto».
Dal vostro osservatorio, qual è al momento la situazione offerta/domanda di lavoro nella nostra provincia?
«In questi mesi abbiamo ristrutturato complessivamente il nostro servizi di incrocio domanda/offerta di lavoro che procede pubblicando sul nostro portale tutte le offerte che le imprese ci presentano. Da un punto di vista complessivo la situazione è ancora di stallo e di attesa. D’altra parte sono ancora in vigore il blocco dei licenziamenti e la parallela possibilità di fruire della cassa integrazione dovuta al Covid. I lavoratori con contratti a tempo determinato hanno pagato più di tutti la crisi perché una volta scaduto il termine del contratto non sono stati rinnovati. Tra questi mi permetto di segnalare i giovani (nonostante il bonus assunzioni che sostiene per ora gli under 35). Direi però che la stagionalità turistica, nonostante un avvio molto stentato, si è poi consolidata tra luglio e agosto e non è andata malissimo mentre tutto il settore manifatturiero è abbastanza ingessato. Sempre in via generale, il settore dei servizi (specie alla persona) pare leggermente più vivace».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-lavoro-nel-ravennate-situazione-di-stallo-e-attesa-n26105 002
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione