L'ultradestra in Romagna, più a Forli e Cesena che a Ravenna e Faenza

Romagna | 08 Dicembre 2017 Cronaca
lultradestra-in-romagna-pi-a-forli-e-cesena-che-a-ravenna-e-faenza
A torto o a ragione, dalle nostre parti non se ne parla molto. L’attività politica e sociale dell’ultradestra è «sottocontrollo». In provincia di Ravenna è meno marcata che in altre parti della Romagna come Rimini, Cesena e nel forlivese, dove Predappio rimane comunque una meta per i nostalgici del Duce. Presenti sul nostro territorio alcuni circoli «storici» di Forza Nuova, che nelle occasioni elettorali si sono proposti anche come liste elettorali senza mai raccogliere i voti per entrare nei consigli comunali.
 
RAVENNA
Forza Nuova ha fatto sentire la propria voce negli ultimi tramite la responsabile provinciale Desideria Raggi. Tematiche più sentite sono la sicurezza, con le passeggiate per la sicurezza e altre campagne mirate in particolare contro il pericolo del terrorismo sul territorio dopo le stragi dell’Isis in Francia e nel nord Europa. L’attività è spinta dalla pagina Facebook «Forza Nuova Ravenna», che piace a 3370 persone. Poi ogni anno ci sono polemiche per l’anniversario della morte di Ettore Muti, il gerarca fascista ravennate, per il quale l’Anai organizza sempre una commemorazione, mentre la Diocesi da sempre ha negato la possibilità di svolgere riti religiosi come una messa in ricordo.
 
FAENZA E DINTORNI
Nell'universo della destra radicale romagnola a Faenza sicuramente c'è la sua avanguardia storicamente e politicamente più attiva. Forza Nuova,nella città manfreda, per una manciata di voti, circa 80, nelle ultime consultazioni elettorali del 2015 ha infatti sfiorato l'ingresso storico in Consiglio comunale ottenendo lo storico 3,8% dei consensi. Artefice di questa performance è stato il candidato a sindaco Mirco Santarelli. Da un punto di vista organizzativo la formazione fondata nel 1997 da Roberto Fiore e Massimo Morsello è l'unica presente in tutto il territorio dell'Unione della Romagna faentina. In totale una decina sono i militanti, guidati sempre da Mirco Santarelli, mentre i tesserati arrivano ad essere una sessantina. Nessuna sede in città. L'ultima, in vicolo Torricelli, è stata chiusa ormai un paio di anni fa, non per ragioni politiche o di ordine pubblico però. Ora la sede di Fn è stata spostata nelle prime campagne di Solarolo. Ritrovi estemporanei vengono organizzati nei locali della città nel momento in cui il direttivo decide ci sia la necessità di incontrarsi. Oltre all'esercizio commerciale di Santarelli, posto lungo corso Matteotti, un altro punto di incontro della destra radicale era il bar Expò di Vincenzo Fanelli, altro storico militante e più volte candidato a sindaco in varie elezioni del comprensorio faentino, lungo corso Mazzini. Infine che l'area faentina abbia un ruolo centrale nell'universo estremo della destra lo attesta anche la nomina, a livello di coordinatrice provinciale di Fn, della faentina Desideria Raggi.
 
BASSA ROMAGNA
«Il circolo di Lugo – spiega Luca Marchiani, portavoce Forza nuova e candidato sindaco a Lugo nel 2014 - abbraccia tutta la Bsassa Romagna, ma siamo talmente pochi che ci conosciamo tutti e siamo a stretto contatto con gli amici di Ravenna e Faenza. Dopo le difficoltà che abbiamo dovuto affrontare in occasione delle ultime elezioni Europee, quando i ragazzi che avevano raccolto le firme necessarie a sostenere le candidature di Forza nuova sono stati arrestati poche ore prima a Firenze e a Genova, per essere rilasciati solo poche ore prima della scadenza del termine per la presentazione delle sottoscrizioni, abbiamo preferito non avanzare alcuna candidatura, per protestare contro questa forma di atteggiamento ostile. In vista delle prossime elezioni politiche, si presenterà lo stesso problema: la raccolta delle firme. E non so se riusciremo a raccogliere le sottoscrizioni in vista delle elezioni amministrative, tra due anni. Sono lontani i tempi i cui anche i simpatizzanti del Pci firmavano per la presentazione delle candidature dell’Msi, pur di togliere voti alla Dc». (m.p. r.iso. s.sta.)
 
 
 
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Instagram
Youtube
Appuntamenti
Buon Appetito
Progetto intimo
FuoriClasse
Centenari
Mappamondo
Lab 25
Fata Storia
Blog Settesere
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Via Severoli, 16 A
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
Redazione di Ravenna

via Arcivescovo Gerberto 17
Tel 0544/1880790
E-mail direttore@settesere.it

Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, Arcivescovo Gerberto 17.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-l-ultradestra-in-romagna-piu-a-forli-e-cesena-che-a-ravenna-e-faenza-n16554 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione