settesere it notizie-romagna-il-castoro-intervista-ad-andrea-gareffa-esponente-delle-sardine-n23468 001

IL CASTORO | Intervista ad Andrea Gareffa, esponente delle Sardine

Romagna | 31 Marzo 2020 Blog Settesere
il-castoro--intervista-ad-andrea-gareffa-esponente-delle-sardine
Carmine Perrone
Le «sardine» sono entrate a gamba tesa nella realtà politica del paese. Lo hanno fatto andando contro agli ideali di stampo sovranista e populista, portati avanti da Lega e da Fratelli d’Italia. Il movimento nato a Bologna, infatti, è sceso letteralmente in piazza per dissentire dalle esternazioni dell’ex ministro leghista, Matteo Salvini. Per conoscere meglio questi pesci pelagici, che si sono tuffati nell’intricato mare della politica italiana, abbiamo intervistato uno dei fondatori, Andrea Garreffa, responsabile tra l’altro dei contatti con la stampa estera.
Come siete riusciti a coinvolgere così tanta gente?
«Abbiamo invitato le persone a puntare il dito contro se stesse».
Esiste una sorta di intergenerazionalità che unisce ed amalgama persone di età diversa?
«Le piazze in cui manifestiamo sono veri e propri spaccati di società, che uniscono i giovanissimi con i centenari, nell’intento di iniziare a ragionare con il proprio cervello e farsi un’idea su ciò che ci accade attorno quotidianamente».
Ci sono stati partiti politici che si sono accostati al movimento per trarne vantaggi?
«Durante le manifestazioni tutte le forze politiche sono state rispettose, la mancanza di bandiere è uno dei punti forti del nostro movimento. È un bene che gli italiani scendano in piazza, quando un messaggio politico non è condiviso e non rispetta la dignità e l’intelligenza delle persone. Sarebbe molto più preoccupante se ciò non avvenisse».
In che modo sono cambiate le sardine dalla nascita del movimento ad oggi?
«Inizialmente eravamo solo noi quattro, abbiamo iniziato cercando il modo migliore per comunicare delle determinate idee alle persone. Dopo il successo riscosso in piazza Maggiore a Bologna, ci siamo mobilitati per dare una mano a tutti coloro che nelle varie parti d’Italia proponevano di fare la stessa cosa. Abbiamo creato un breve testo in pdf di quattro pagine, attraverso il quale spiegavamo come fare. Non abbiamo mai dettato una linea o imposto niente, ma abbiamo cercato di condividere una mappa di valori e la risposta è stata quella che si è vista».
Il 19 gennaio, a Bologna, si è tenuta una grande manifestazione delle sardine in vista delle elezioni regionali. Qual è il messaggio principale che avete voluto comunicare e da dove avete ricavato il denaro per organizzare il tutto?
«Di certo volevamo stimolare la partecipazione al voto ed esprimere un pensiero, dimostrando a tutti coloro che sostenevano non avessimo contenuti il contrario. Come abbiamo finanziato tutto questo? Abbiamo avviato una campagna di crowdfunding su una piattaforma chiamata Ginger, dove abbiamo ricevuto circa 3 mila donazioni dall’importo medio di 23 euro che hanno permesso, insieme alla realizzazione delle “sardine solidali” (sardine di stoffa cucite a mano dai ragazzi dell’associazione “Vicini d’Istanti” di Bologna) di raggiungere un totale di circa 75 mila euro».
 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-il-castoro-intervista-ad-andrea-gareffa-esponente-delle-sardine-n23468 002
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione