Faenza, sabato 5 al rogo il 55° Niballo in piazza del Popolo

Romagna | 04 Gennaio 2019 Cultura
faenza-sabato-5-al-rogo-il-55-niballo-in-piazza-del-popolo
Sono confermate le novità introdotte lo scorso anno per la «Nott de Bisò», il «Capodanno faentino della tradizione», particolarmente sentito dai rionali, che si celebrerà per la 55ª volta nell’immancabile data del 5 gennaio (nel 2019 sarà per di più sabato!) in piazza del Popolo a Faenza.
Organizzata dal Comune, con il fondamentale contributo del Gruppo Municipale e naturalmente il pieno coinvolgimento dei cinque rioni cittadini, la «Nott de Bisò» si sostiene anche grazie al bando regionale per le rievocazioni storiche e torna a «battezzare» il 2019 all’insegna della sua tradizione, con gli stand gastronomici dei Rioni attivi dalle 10 del mattino con piatti tradizionali e vin brulè, o «bisò» secondo la dicitura faentina.
La musica con Rcb partirà a mezzogiorno, con la diretta di speaker e dj dalle 18. Nel pomeriggio l’animazione per i bambini sarà curata ancora una volta dalla coop Zerocento, che organizza un laboratorio di colorazione della ceramica ispirato agli stemmi rionali, così da far incontrare diverse eccellenze della città.
L’ingresso del Niballo è previsto per le 18.30, in serata si esibiranno in piazza del Popolo due band – la Cura del Soul alle 21.30 e i Bandarabà alle 22.30 – e alle 22.30 si procederà al consueto lancio in aria dei palloncini, cui seguirà il rogo del Niballo. E qui arriva la riconferma delle novità introdotte un anno fa, cioè il rogo di fronte al Duomo, all’incrocio fra i corsi Mazzini, Matteotti, Garibaldi e Saffi, ossia l’antico incrocio fra cardo e decumano.
Da segnalare che il 16 gennaio 2019, al Bistrò Rossini, il professor Giuseppe Dalmonte presenterà la versione aggiornata - di fatto un libro nuovo - del volume che dedicò anni fa alle dibattute origini del Palio del Niballo, che risalgono per lo meno al ‘5-600 ma la manifestazione, seppur in forme diverse e mutevoli, ha attraversato anche le epoche successive, sulle quali verte la documentata ricerca di Dalmonte, in particolare sul ‘7-800.

 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.teleromagna.it
Vai a https://www.trony.it/online/laws/Offerta-lavoro-dml-programmatore-faenza-15-11-2016
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

via Zanelli, 8
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544 1880790
Faenza - tel. 0546 20535
E-mail: pubblicita@settesere.it
Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione