Faenza, Mirko Guerra, Amministratore delegato della Bitways «noi come la Fenice»

Romagna | 12 Agosto 2019 Cronaca
faenza-mirko-guerra-amministratore-delegato-della-bitways-noi-come-la-fenice
Ecco la lettera aperta scritta da Mirko Guerra, Amministratore delegato della Bitways, l’azienda di Faenza che è stata, suo malgrado, coinvolta nel recente disastro della Lotras System.
«Scrivo questo breve intervento perché anche la mia attività risiede, o meglio, risiedeva nell’edificio che nella notte tra l’8 e il 9 agosto scorso è andato a fuoco. E lo faccio perché come la Lotras System, anche Bitways ha subìto un duro colpo che l’ha messa seriamente alla prova, soprattutto sull’affidabilità, dato che proprio per i nostri clienti facciamo questo: proteggiamo i loro dati e li manteniamo in sicurezza… anche da disastri come quello capitato a noi. Per questo - scrive Guerra - oggi, a poco più di 52 ore dall’incendio, possiamo affermare con orgoglio che tutti i nostri clienti hanno i nostri servizi nuovamente attivi e le loro aziende possono continuare la loro attività come se nulla fosse successo. È stata un’impresa iniziata con la consapevolezza che prima di tutto venivano loro, i nostri clienti. Prima ancora di leccarci le ferite, fare i conti dei danni subiti, di metterci le mani nei capelli, dovevamo mantenere al centro della nostra attenzione i nostri clienti. E così è stato, grazie all’unione e alla forza del Team Bitways di 13 persone, tecnici, commerciali e amministrativi. Tutti - rimarca l'amministratore - si sono rimboccati le maniche e hanno condiviso un solo semplice obiettivo: tutto nuovamente operativo per le7,30 di lunedì 12 agosto 2019. Ce l’abbiamo fatta e avremmo piacere che lo sapeste voi e tutti i vostri lettori, che la nostra azienda non ha mollato un secondo e non mollerà nei prossimi giorni, mesi ed anni. Bitways rinasce dalle ceneri di quel rogo come la fenice, più forte di prima perché è ancora più unita di prima. È un esempio per tutti i nostri clienti, perché grazie alla tecnologia “disaster recovery” applicata su noi stessi abbiamo dimostrato che neanche incendi devastanti come quello accaduto possono mettere in ginocchio un’azienda, piccola o grande che sia. Un grazie particolare a tutti (amici, imprenditori, fornitori, clienti) coloro - conclude - che in questi giorni intensi e infiniti ci hanno fatto sentire il loro sostegno, anche grazie a questo siamo riusciti a tornare operativi come volevamo».
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
ma delle persone che abitano a poche centinaia di metri dall'accaduto non interessa cosa stanno respirando !!!!! esistiamo anche noi .....
Commenta news 16/08/2019 - vallicelli lorenzo
Questo è un comunicato commerciale e spero che Sette Sere se lo sia fatto pagare !Dei danni ambientali causati ? Neanche un accenno? Non è problema suo? Ma la sicurezza aziendale che doveva essere attiva in uno stabilimento di quel livello di rischio, neanche un accenno? Perché l'impianto antincendio non ha funzionato? È stato doloso? Quindi abbiamo a Faenza una malavita a questi livelli?
Commenta news 13/08/2019 - Angela Montevecchi
Bravissimi, noi romagnoli facciamo poche polpette: su le maniche, in alto i cuori, e pedalare. ROMAGNA CAPITALE.
Commenta news 13/08/2019 - Elena Corvucci
Grande Mirko,complimenti,è l' atteggiamento più giusto nonostante il disastroso incendio.Never give up!
Commenta news 12/08/2019 - Patrizia Danti
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Instagram
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Via Severoli, 16 A
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
Redazione di Ravenna

via Arcivescovo Gerberto 17
Tel 0544/1880790
E-mail direttore@settesere.it

Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, Arcivescovo Gerberto 17.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-faenza-mirko-guerra-amministratore-delegato-della-bitways-noi-come-la-fenice-n21416 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione