settesere it notizie-romagna-faenza-la-prof-alle-medie-manca-un-orientamento-qualitativo-n27873 001

Faenza, la prof: "Alle medie manca un orientamento qualitativo"

Romagna | 21 Febbraio 2021 Cronaca
faenza-la-prof-aalle-medie-manca-un-orientamento-qualitativoa
«Ho visto ragazzi dei professionali iscriversi a Storia, al Dams. O passare dagli istituti tecnici a Psicologia. Ho visto anche studenti del liceo pentirsi della scelta fatta. Purtroppo imperversa ancora la mentalità per cui la scuola è un posto classista, non un ascensore sociale. E se uno studente frequenta un professionale, non potrà più cambiare idea». Beatrice Bandini insegna Filosofia negli indirizzi scientifico e linguistico del «Torricelli» di Faenza. Davanti alla polemica sull’Oriani di Ravenna, le sono venute in mente un po’ di riflessioni. A partire dall’orientamento proposto ai ragazzi delle medie: «Quello quantitativo, basato sui voti, è fallimentare. Perché non pone attenzione alle caratteristiche dei singoli, alle loro predisposizioni, ai loro desideri. Se hai sei di media andrai al professionale, non ci si schioda da qui. A questo, si aggiungono le aspettative, o le mancate aspettative, da parte delle famiglie. Quelle più benestanti vorrebbero i figli al liceo, quelle che lo sono meno non lo mettono in conto». L’altro discorso che fa molto soffrire la professoressa è quello della gerarchizzazione degli istituti: «Ancora non si è capito che anche un artigiano ha un valore eccezionale, che sapere usare le mani è una competenza. Tre anni fa ci fu una proposta per introdurre la filosofia anche nei professionali e nei tecnici, idea poi caduta nel vuoto. Io al professionale di grafica dello «Strocchi» ho lavorato con i ragazzi a un progetto sulla parità di genere, di cui c’è enorme bisogno, accorgendomi di quanto i ragazzi sapessero pensare, avessero una testa. Ecco, la scuola dovrebbe essere in grado di riorientare di continuo i ragazzi, perché le scelte che si fanno a 13 anni non sono, necessariamente, per sempre. Da qui, altrimenti, il problema della dispersione. Non è buonismo, è essere attenti alle persone, alle relazioni, alle competenze». (s.manz.)
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-faenza-la-prof-alle-medie-manca-un-orientamento-qualitativo-n27873 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione