Vai a https://www.regione.emilia-romagna.it/ucraina
Vai a  https://www.agriturismo.emilia-romagna.it/

Faenza, ex Salesiani, 10 anni di rigenerazione urbana, Faventia Sales: modello da esportare

Romagna | 13 Maggio 2022 Cronaca
faenza-ex-salesiani-10-anni-di-rigenerazione-urbana-faventia-sales-modello-da-esportare
Riccardo Isola - In questo 2022 la rigenerazione architettonica, urbana e di contenuti offerti dell’ex complesso dei Salesiani compie dieci anni. Un intervento importante che ha dato nuova vita e nuovo appeal a un comparto, si parla di circa 9.000 metri quadrati di superficie, che versava in uno stato di degrado e abbandono importante e duraturo. Il tutto a pochi metri dal cuore della città. Dieci anni di cantiere che oggi vedono, dal punto di vista del recupero di mattoni e aree verdi, il «90% della superficie riqualificata. Rimane di fatto - spiega il presidente di Faventia Salex, società proprietaria e gestrice dello spazio, Luca Cavallari - un 10% ancora da riportare all’antico splendore che si concretizza nella chiesa ma soprattutto nel teatro. Se non avessimo registrato gli aumenti del costo delle materie prime e del reperimento delle stesse forse avremmo già iniziato il recupero. La nostra intenzione - prosegue Cavallari - è comunque quella di riuscire, attraverso l’accensione di un mutuo, a finanziare l’opera di ripristino dello spazio che sarà adibito a nuove aule studio al piano terra e uffici vari al primo piano, entro quest’anno per vederlo concluso entro il 2024. In questo modo avremo terminato l’intervento di riqualificazione dell’area degli ex Salesiani». A dir la verità rimane ancora fuori l’area oggi adibita a parcheggio. «Su questa ci si sta ragionando ma l’indicazione - spiega il presidente - è quella di trovare il giusto mix di destinaziuone d’uso tra parcheggio e agorà pubblico per eventi e iniziative».

RECUPERO PER STEP
In questi dieci anni, teatro e chiesa compresi, l’intervento costerà in totale 9 milioni di euro. «Risorse trovate soprattutto grazie ad acquisizioni di spazi come palazzo Naldi, nel primo e secondo piano, da parte della Fondazione Banca del Monte Cassa di risparmio Faenza, Ravenna Holding nel secondo piano dello stabile di palazzo Don Bosco e Con.Ami per l’area oggi adibita a palestra e parte del piano terra zona bar. Le restanti parti sono in vece di proprietà di Faventia Sales che li ha dati in affitto sia al Comune che all’Università di Bologna. Il tutto con interventi effettuati dal 2012 fino a oggi in modo continuo

NON CI SI FERMA QUI
Tra le principali novità d’indirizzo, operative e future di Faventia Sales c’è sicuramente quella di non rimanere ancorati alle mura degli ex Salesiani. Lo conferma il presidente Cavallari che mette in evidenza come «l’input dei soci è infatti quello, per cercare di dare continuità alla mission societaria, di guardare se il modello messo in pratica nel comparto degli ex Salesiani sia anche replicabile per il recupero, con le stesse finalità, anche in altri contesti urbani faentini. Tra le priorità, anche in ottica di potenziare e qualificazione ulteriormente l’offerta in ambito universitario e post universitario, c’è per esempio quella di uno studentato a servizio abitativo degli universitari, oggi circa 600, di cui il 30% proviene da fuori sede».

SPAZIO DELLA CITTA’
Tra le caratteristiche di questo comparto urbano c’è quella del mantenimento delle finalità a scopi educativi, culturali, sportivi e sociali ricoperti storicamente. Da quando è iniziato il recupero gli ex Salesiani si sono caratterizzati come nuovo cuore dinamico, vitale e partecipato della città. Soprattutto in estate. «Anche quest’anno da maggio prenderanno vita diverse iniziative, manifestazioni ed eventi che aiuteranno la vitalità nel centro cittadino. A giugno poi - rimarca con soddisfazione Cavallari - lanceremo il primo Cree per bambini con iniziative che coinvolgono tutti i soggetti presenti, dalla scuola di musica alla palestra, dalla scuola di disegno alla società sportiva del Faventia, il tutto supervisionato dalla fondazione Marri-Sant’Umiltà. In estate poi - aggiunge - verrà riproposto il format degli Ex Salesiani Summer Village con tre serate a luglio e agosto in cui apriremo i Salesiani al pubblico con la piazza disponibile per il divertimento, alle performance delle società sportive oltre a musica ed enogastronomia. Da ultimo - chiude Cavallari - non mancherà il Post, evento culturale nato a Faenza che sta riscuotendo grandissimo interesse a livello nazionale e del quale andiamo fieri e orgogliosi che gli ideatori vedano in questo spazio un potenziale da riconfermare anno dopo anno».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-faenza-ex-salesiani-10-anni-di-rigenerazione-urbana-faventia-sales-modello-da-esportare-n33930 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione