settesere it notizie-romagna-da-ravenna-a-faenza-una-settimana-intensa-per-il-teatro-n31665 001
Vai a http://emiliaromagnacultura.it/
Vai a https://garantiregionali.emr.it

Da Ravenna a Faenza una settimana intensa per il teatro

Romagna | 26 Novembre 2021 Cultura
da-ravenna-a-faenza-una-settimana-intensa-per-il-teatro
Teatri aperti e con programmi interessanti è questo quello che offre Ravenna e provincia in ambito teatrale: a cominciare dal Teatro Goldoni di Bagnacavallo mercoledì 1 e giovedì 2 dicembre, ore 21, con la commedia Pour un oui ou pour un non di Nathalie Serraute, regia di Pier Luigi Pizzi, sul palco Umberto Orsini e Franco Branciaroli, due amici che si ritrovano dopo un non motivato distacco e si interrogano sulle ragioni della loro separazione. A Russi la compagnia di Luca De Filippo presenta Ditegli sempre di si (lunedì 29 e martedì 30, ore 20.45), testo di Eduardo De Filippo, un’opera vivace, colorata, che racconta le vicende di Michele Murri che, dopo un anno trascorso in manicomio, torna dalla sorella Teresa, ma è  ben lontano dalla guarigione. Continuano le repliche (da venerdì 26 a domenica 28, ore 21) al Teatro Alighieri di Ravenna di Madre, con Ermanna Montanari, attrice e autrice, Stefano Ricci, pittore e illustratore, Daniele Roccato, compositore e contrabbassista solista. Un dittico, composto da due monologhi, un figlio che cerca gli strumenti, la “tecnologia” per tirare fuori la madre da un pozzo, mentre lei, nel fondo di quel pozzo che pare infinito, confessa di non avere paura. Da quel paesaggio desolato si staglia l’allegoria di una Madre Terra sempre più avvelenata, l’incubo di una “tecnologia” che, anziché aiutare con discrezione l’umanità, si pone come arrogante e distruttrice. A causa della chiusura del Teatro Rasi di Ravenna alcuni spettacoli si spostano al Teatro Socjale di Piangipane: il 30 novembre (ore 20.30) Slot Machine, interpretato da Alessandro Argnani, racconta la caduta abissale di un giocatore, allo stesso tempo vittima e carnefice di se stesso, nel suo annegare nell’azzardo. Mentre il 1 dicembre, sempre 20.30, si continua a trattare lo stesso tema, Partita aperta di Anime Specchianti: un approfondimento sui meccanismi che vincolano le persone al gioco. Spostandoci a Faenza al Teatro Masini Pamela Villoresi è una  Frida Kahlo, intima e contemporanea, in Viva la vida, da venerdì 26 a domenica 28 novembre, ore 21.
Anche il teatro comunale di Conselice continua la stagione sabato 27, ore 21: in scena l’attore romano Michele La Ginestra in E’ cosa buona e giusta, una brillante commedia musicale che affronta con humour la tematica delle attuali inquietudini di tanti ragazzi, passando proprio dal rapporto genitori-figli e da cosa è successo negli ultimi 30 anni.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-da-ravenna-a-faenza-una-settimana-intensa-per-il-teatro-n31665 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione