settesere it notizie-romagna-calcio-c-domenica-al-benelli-torna-nocciolini-che-emozione-n26578 001

Calcio C, domenica al Benelli torna Nocciolini: "Che emozione"

Romagna | 21 Novembre 2020 Sport
calcio-c-domenica-al-benelli-torna-nocciolini-ache-emozionea
Tomaso Palli
Non sarà di certo una partita come tutte le altre quella di domenica tra Ravenna e Sambenedettese. Non per lui. Non per Manuel Nocciolini, toscano di nascita (Piombino) ma emiliano-romagnolo d’adozione calcistica. Un ritorno al passato, con un pezzo di cuore lasciato a Ravenna dove, nelle ultime due stagioni, ha indossato i colori giallorossi in prestito dal Parma che ne detiene tuttora il cartellino. Perché 72 presenze, 21 gol e 4 assist con la numero 9 sulle spalle non si possono dimenticare tanto facilmente soprattutto in virtù del grande rapporto che «Barbagol» - soprannome fin dai tempi in cui ha vestito la maglia dei ducali - è riuscito a costruire con la tifoseria che, causa emergenza Covid19, non potrà omaggiarlo come certamente avrebbe voluto: «E’ davvero un peccato giocare con gli stadi vuoti e non sentire il calore del pubblico - spiega Nocciolini - ma dobbiamo resistere per superare questa situazione. Ravenna è un posto che mi ha accolto e voluto bene ed è stato un sentimento vicendevole: credo di aver lasciato un bel ricordo, ritengo mi avrebbero salutato con entusiasmo».
Nocciolini, con la maglia della Sambenedettese torna al Benelli per la prima volta da avversario. Una settimana molto particolare per lei?
«Il lavoro del calciatore ti porta a cambiare spesso città e maglia quindi è normale tornare da avversario ad affrontare club con cui hai condiviso tanti momenti. E sono felice di tornare in un luogo in cui mi sono trovato benissimo e sarò felice di rivedere tante persone».
Due squadre in momenti differenti: voi in serie positiva con una vittoria all’ultima mentre il Ravenna arriva tre sconfitte consecutive. Che partita si aspetta?
«Sarà una partita difficilissima: entrambi veniamo da un derby, ma con epiloghi ben diversi. Certamente il Ravenna avrà il dente avvelenato dopo il 4-0 con il Cesena e cercherà il riscatto sfruttando anche la nuova guida tecnica».
Ora è a San Benedetto del Tronto ma le capita ancora di seguire o informarsi sul «suo» Ravenna?
«Certo. Lì ho lasciato anche tanti amici ed è normale che io guardi la classifica. Se non giochiamo in contemporanea, poi, guardo anche le partite».
Veniamo al presente. Capocannoniere della squadra con già 4 reti. Un grande inizio?
«Sono contento dello spazio che sto avendo e dei gol che sto realizzando. Sicuramente a livello personale c’è grande soddisfazione, ma le reti diventano importanti quando sono a servizio della squadra, quando portano alla vittoria».
La doppia cifra è il suo obiettivo?
«E’ un obiettivo per ciascun attaccante ma sempre a supporto di obiettivi comuni. Ora è presto per parlare di quello che riusciremo a raggiungere a livello di squadra, la certezza è che diamo sempre il massimo».
Però, a livello di squadra, avete trovato qualche difficoltà. Gli obiettivi di inizio stagione sono lontani?
«Il presidente era stato chiaro a inizio stagione chiedendoci di migliorare la posizione in classifica rispetto all’anno scorso (decimo posto, ndr). E noi faremo di tutto per fare ciò ma passo dopo passo».
Accanto e lei, in attacco, c’è un certo Maxi Lopez. Che rapporto avete? In allenamento e in campo percepite la sua esperienza e importanza?
«Un rapporto straordinario. Così come con tutti i ragazzi, a dire il vero. Maxi è un esempio per tutti: per come si allena, per come si mette a disposizione della squadra. È una risorsa sia per i più grandi, sia per i più giovani, a livello tecnico e caratteriale. Da lui possiamo imparare molto e sono felice di poter stare accanto a lui in campo, perchè è davvero un super compagno di squadra».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-calcio-c-domenica-al-benelli-torna-nocciolini-che-emozione-n26578 002
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione