Alluvione a Faenza, l'allarme delle agenzie immobiliari: «Crollano le quotazioni delle case, rischio speculazione»

Romagna | 12 Settembre 2023 Cronaca
alluvione-a-faenza-lallarme-delle-agenzie-immobiliari-crollano-le-quotazioni-delle-case-rischio-speculazione
Riccardo Isola - Vendere oggi la casa o l’appartamento, nelle zone che a maggio sono state colpite dalla doppia alluvione, incombe il serio rischio di speculazione. Lo confermano i professionisti e le agenzie immobiliari faentine che lanciano l’allarme «vendere oggi il proprio appartamento o la casa, soprattutto nell’area di via Lesi, Lapi o nel Borgo, significa avere un deprezzamento di almeno il 30%rispetto al pre alluvione».
 
VENDITE SCONSIGLIATE
Questo pericolo è confermato da Roberta Conti, consulente immobiliare faentina. «Allo stato attuale la situazione delle zone più colpite, mi riferisco all’area del Borgo, quella della Bassa Italia, via Lesi e per certi versi anche in alcune zone finali del corsi è ferma. Faenza con l’alluvione ha perso momentaneamente circa il 30% del patrimonio immobiliare». Non solo. Per Conti «se oggi una persona volesse vendere, senza aver fatto gli interventi di bonifica e ristrutturazione e senza che il Comune abbia messo realmente in sicurezza l’area di riferimento il deprezzamento dell’immobile si aggirerebbe, minimo, del 30%, ma si può arrivare anche al 40/50%. Dipende tutto dalla mole di lavori che si devono fare. Per questo motivo noi consigliamo di aspettare». Altro ambito che non se la passa bene è quello legato agli spazi a uso commerciale. «Corso Garibaldi e Corso Saffi – commenta Conti – rischiano una pesante desertificazione commerciale. Per ora non si muove niente, se non per quelle attività che hanno spostato la propria sede o in piazza del popolo o negli altri Corsi faentini. Ma siamo veramente a poche unità rispetto a quelle colpote».
 
AFFITTI FERMI
Anche il mondo degli affitti, a tre mesi dal disastro, non se la passa bene. Lo conferma Dario Ligresti, operatore dell’agenzia «Solo Affitti». Per il professionista «già prima di maggio il comparto viveva una situazione stazionaria e ferma. Qualcosa si muoveva ma senza grandi picchi. Oggi – spiega Ligresti – che i proprietari di immobili in affitto sono stati colpiti e quindi hanno gli spazi inutilizzabili la situazione è ancora più in deficit d’offerta. Per non parlare di chi – sottolinea – ha in questa fase aiutato amici o parenti colpiti dall’alluvione. Crediamo – conclude su questo tema – che a fine ottobre, probabilmente, qualcosa possa ritornare sul mercato. Ma saranno comunque piccoli numeri e non stravolgerà certo la situazione» Stessa sorte è quella del comparto commerciale. «Qui la questione è ancora più drastica e preoccupante. Ci sono spostamenti, come del resto abbiamo fatto noi che da corso Garibaldi ci siamo spostati in corso Matteotti, ma non in maniera riequilibrata. Mentre registriamo un buon fermento per l’affitto dei capannoni industriali».
 
 
 
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Instagram
Youtube
Appuntamenti
Buon Appetito
Progetto intimo
FuoriClasse
Centenari
Mappamondo
Lab 25
Fata Storia
Blog Settesere
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Via Severoli, 16 A
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
Redazione di Ravenna

via Arcivescovo Gerberto 17
Tel 0544/1880790
E-mail direttore@settesere.it

Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, Arcivescovo Gerberto 17.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-alluvione-a-faenza-l-allarme-delle-agenzie-immobiliari-crollano-le-quotazioni-delle-case-rischio-speculazione--n40526 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione