La «Polis» del teatro parte con Orsini e Marini

Ravenna | 15 Maggio 2018 Cultura
la-polis-del-teatro-parte-con-orsini-e-marini
Con questi nomi, il neonato Polis Teatro Festival si candida a diventare un appuntamento di primo piano del calendario culturale ravennate. Giovedì 17 maggio, infatti, alle 21 al teatro Alighieri saranno in scena il veterano del palcoscenico Umberto Orsini e la decana del folk revival italiano Giovanna Marini che, diretti da Elio De Capitani (hai detto niente…), inaugureranno questo nuovo festival con lo spettacolo La ballata del carcere di Reading di Oscar Wilde, scritto che si presta a una messinscena in cui l’attrazione fisica si sublima in canto e il canto sublima la sofferenza in bellezza. Giovanna Marini ha scritto cinque ballate per lo spettacolo (ispirandosi alle ballate irlandesi, a Schubert e ai Beatles), mentre Orsini interpreta un Oscar Wilde teso a cogliere solo il lato artistico-estetico e la bellezza dei versi, che ben si fondono con la musica ostinata e precisa della Marini.
Un debutto col botto, insomma, per il progetto della compagnia ErosAntEros con la direzione artistica di Davide Sacco e Agata Tomsic, incentrato sulla figura dell’attore-performer e su un’idea di teatro senza distinzioni tra generi e generazioni, all’insegna della contaminazione non soltanto dei linguaggi, ma anche dei pubblici. «Attore, musica e poesia» sono le direttrici di questa prima edizione, che ha coinvolto anche il disegnatore Gianluca Costantini per la grafica e che proseguirà nel fine settimana. Venerdì 18, sempre alle 21, sarà la biblioteca Classense ad accogliere proprio gli ErosAntEros con 1917 Core, dedicato alla poesia della Rivoluzione d’Ottobre, tra poesia, teatro e animazione video (di Gianluca Sacco).
Sabato 19 sempre in Classense il Teatro delle Albe porterà in scena E’ Bal di Nevio Spadoni, con Roberto Magnani a raccontare la storia di Ezia, donna emarginata di un paese della campagna romagnola vittima delle dicerie della gente, con la musica di Simone Marzocchi. Domenica 20 alle 17 in Classense si terrà l’incontro «Teatro e Polis. Asocialità e nuove forme di socialità: il caso Odin Teatret», con Marco De Marinis, mentre alle 18 sarà proiettato il film La conquista della differenza, sulla storia dell’Odin Teatret. Info http://polisteatrofestival.org.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravenna.confcooperative.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Vai a https://www.trony.it/online/laws/Offerta-lavoro-dml-programmatore-faenza-15-11-2016
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

via Zanelli, 8
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544 1880790
Faenza - tel. 0546 20535
E-mail: pubblicita@settesere.it
Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione