MILANO MARITTIMA | Consiglio di zona infuocato, ma su Pentagramma c'è l'ok di Cna e Uil

Ravenna | 17 Gennaio 2013 Cronaca
milano-marittima--consiglio-di-zona-infuocato-ma-su-pentagramma-c-lok-di-cna-e-uil
L'assemblea del consiglio di zona di Milano Marittima, con all'ordine del giorno il progetto Cervia d'Amare, ha portato dietro di sé una coda infinita di polemiche. A muoverle la Federazione della sinistra, e in particolar modo il consigliere Pier Paolo Cecchi, che attaccava la presidentessa di quartiere Petrucci, rea di non aver moderato il dibattito in maniera adeguata, assecondando un comportamento dei consiglieri Pd che dalla FdS hanno definito «fuori luogo». In realtà il fattore scatenante è stata la prima bocciatura della serata, votata a maggioranza dal consiglio, proprio su richiesta della presidentessa Petrucci, riguardo una proposta presentata dallo stesso Cecchi, che chiedeva di poter registrare la seduta, in barba alla legge sulla privacy. «L'assemblea pubblica indetta dalla presidente con molti giorni di preavviso non prevedeva, né preannunciava alcuna registrazione audio o video - è la replica secca di Achille Abbondanza, consigliere nelle fila del Pd -. La richiesta estemporanea del Cecchi in fase di assemblea non consentiva alla Presidente di attivare le procedure di rilascio delle liberatorie da parte dei partecipanti, che si sarebbero trovati, ignari e senza alcuna tutela, oggetto di registrazioni senza conoscerne né la destinazione né l'utilizzo, nonostante questo la presidente, ha fatto esprimere il consiglio a maggioranza, consiglio che ha democraticamente rispinto la richiesta del consigliere Cecchi».




La Federazione della sinistra ha poi lamentato «continue interruzioni durante gli interventi dei contrari al grattacielo, fino agli insulti e ai gesti violenti di uno dei militanti del Pd». L'attacco sferrato da Cecchi al Pd è durissimo: «Non c'è paragone tra l'atteggiamento dei membri del comitato contro il grattacielo e quello dei favorevoli - spiega - quasi tutti gravitanti intorno al Pd». D'altronde la battaglia contro i democratici è stata più volte rivendicata dallo stesso Cecchi e in un contesto come quello dell'assemblea del consiglio di zona, non è facile capire dove finisca la battaglia contro e dove inizi quella a supporto degli argomenti anti-grattacielo. «Cecchi ha impostato il suo prima intervento, su una sua personale polemica nei confronti della presidente del Cdz - commenta Achille Abbondanza, anche segretario Pd per il circolo di Milano Marittima - con grande stupore dei partecipanti all'assemblea vista la non attinenza con il tema della serata; riservandosi poi una contro replica e addirittura una relazione finale, relegando all'una di notte l'intervento del sindaco, al quale erano state poste dall'assemblea diverse domande». Il sindaco Zoffoli ha concluso con il suo intervento la serata. In questo clima surreale di polemica si sfugge completamente dal tema, che ha invece grossi risvolti per la città del sale. Zoffoli infatti, incassa il «sì» della Loretta Lacchini e di Andrea Alessi rispettivamente responsabili territoriali di Uil e Cna, intervenuti alla tanto discussa assemblea, e che intravedono nel piano buone prospettive di occupazione e sviluppo: due temi all'ordine del giorno anche nell'attuale campagna elettorale nazionale.

Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Instagram
Youtube
Appuntamenti
Buon Appetito
Progetto intimo
FuoriClasse
Centenari
Mappamondo
Lab 25
Fata Storia
Blog Settesere
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Via Severoli, 16 A
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
Redazione di Ravenna

via Arcivescovo Gerberto 17
Tel 0544/1880790
E-mail direttore@settesere.it

Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, Arcivescovo Gerberto 17.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it n1793-milano-marittima-consiglio-di-zona-infuocato-ma-su-pentagramma-c-e-l-ok-di-cna-e-uil 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione