settesere it notizie-romagna-faenza-conquista-il-campionato-mondiale-del-cinema-e-della-televisione-sportiva-n26534 001

Faenza conquista il campionato Mondiale del cinema e della televisione sportiva

Romagna | 16 Novembre 2020 Sport
faenza-conquista-il-campionato-mondiale-del-cinema-e-della-televisione-sportiva
Lo Sport da sempre è inteso quale strumento per valorizzare il proprio talento attraverso l’autostima e i valori positivi. È questa l’essenza del progetto-laboratorio dell’associazione faentina ‘Cinquantapermille – Running for growing’ che da tre anni partecipa al ‘World Ficts Challenge’, Campionato Mondiale del Cinema e della Televisione sportiva, per opere cinematografiche, televisive e new media, concorso al quale hanno preso parte filmati provenienti da 123 paesi dei cinque continenti per diffondere i valori dello sport. Quest’anno, in un momento difficilissimo per manifestazioni sportive di gruppo a causa dell’emergenza sanitaria, l’associazione faentina aveva partecipato con il film ‘We’ll run again – Running for growing – Part 3’ realizzato sulla scorta delle immagini registrate durante la staffetta 50 x 1000 Virtuale, ‘corsa’ sabato 23 maggio, giorno nel quale si sarebbe dovuta correre la 100 km del Passatore. Quell’iniziativa è stata partecipata dagli studenti delle nove province della nostra regione.
            Dall’evento, gestito da Faenza attraverso una cabina di regia e trasmesso in streaming sui social, è stato poi realizzato il video, iscritto al Campionato della “FICTS - Fédération internationale cinéma télévision sportifs” che recentemente ha comunicato la vittoria. “Questa -fanno sapere dall’associazione faentina- è la terza volta consecutiva  che il progetto di Cinquantapermille porta il Comune di Faenza a vincere un premio in un campionato mondiale di grande prestigio. Il premio assume grande valore perché ci consegna la possibilità di allargare la partecipazione al progetto. Non è un caso che, da quest'anno, abbiamo ‘guadagnato’ anche il patrocinio dell'Ufficio Scolastico regionale per l'Emilia Romagna e posto in essere un rapporto di collaborazione strutturato e di lunga durata con i coordinatori per l'educazione fisica e sportiva delle nove province e della regione”. Dal video risultato vincitore, gli organizzatori sono intenzionati a produrre un documentario da trasmettere alle scuole d’Italia.
            Il progetto ‘Cinquantapermille’ è stato sostenuto anche dal Consiglio Comunale di Faenza che gli ha riconosciuto il ruolo di “Strumento istituzionale per favorire la collaborazione fra le associazioni sportive del territorio, la messa in rete delle migliori prassi sportive a fini educativi e formativi”; tra le finalità: trasferire ai ragazzi il ruolo di protagonisti, la messa in rete di esperienze diverse di chi è attivo nello sport, restituire all'attività motoria il ruolo di insegnamento insostituibile.
            "E' un onore  per l'amministrazione comunale di Faenza -commenta l'Assessore Istruzione e Sport Martina Laghi - sostenere questo progetto, che è l'esempio di come il benessere dei bambini e dei ragazzi passa attraverso l'attività motoria svolta insieme, in stretta collaborazione con scuola e famiglia; è l'entusiasmo e la buona riuscita di iniziative e progetti come 50x1000 che rendono una comunità inclusiva ed educante, con un occhio di riguardo verso le giovani generazioni."
            Il progetto ‘Cinquantapermille’ nasce a maggio del 2018 in occasione della 24esima edizione della staffetta 50 x 1000, durante la 46esima edizione della ‘100 km del Passatore’. Cinquanta partecipanti, tra bambini e ragazzi, prima dell’arrivo del vincitore, percorsero un chilometro ciascuno partendo dal Passo della Colla e dandosi il cambio arrivarono a Faenza in piazza del Popolo. Vedendo nella staffetta una metafora di vita su cui costruire una storia simbolica da raccontare, Francesco Panigadi, assieme ad altri genitori, in accordo con la sezione manfreda del Csi e l’Atletica 85 Faenza, hanno trasformato la staffetta in un progetto e video, ispirandosi al lavoro di don Antonio Mazzi della Fondazione Exodus e di suo nipote Giovanni Mazzi, responsabile del progetto ‘ABC dello Sportivo’.
 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-faenza-conquista-il-campionato-mondiale-del-cinema-e-della-televisione-sportiva-n26534 002
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione