Vai a https://www.regione.emilia-romagna.it/ucraina
Vai a  https://www.agriturismo.emilia-romagna.it/

Canicross, dal 2019 a Faenza è attiva la Wild Dog Training Asd: «Per creare complicità con l’amico a quattro zampe»

Romagna | 09 Maggio 2022 Sport
canicross-dal-2019-a-faenza-au-attiva-la-wild-dog-training-asd-per-creare-complicita-con-laamico-a-quattro-zampe
Dietro all’impresa del faentino Vito Fiore e di Uma, divenuti campioni del mondo nella specialità bikejoring, c’è una realtà molto giovane che, con sede a Faenza, vuole diffondere il fare sport insieme al proprio amico peloso. «Wild Dog Training Asd è nata nel 2019 per la volontà di creare un rapporto di complicità e fiducia con il proprio amico a quattro zampe - spiega Giorgia Emiliani, presidente della società - ed è stata un’idea di due istruttori, Katia Savini e Marco Neri, che hanno deciso di collaborare per garantire al territorio romagnolo una realtà dove il cane, oltre alla consueta educazione di base, potesse svolgere un’attività sportiva, agonistica e non, insieme al padrone». Il Wild Dog Training permette così a grandi e piccoli di cimentarsi in svariate attività capaci di rafforzare ulteriormente il rapporto già in essere tra cane e padrone: «La più conosciuta è sicuramente agility - continua Emiliani - ma presso la nostra società si possono praticare anche canicross (di corsa, in mountain bike o con una specie di monopattino, ndr), disc-dog, rally-obedience, nosework, hoopers e attivazione mentale oltre alla semplice educazione di base». E tutte queste discipline sportive non richiedono requisiti particolare, ma sono «adatte a qualsiasi razza, con o senza pedigree, e per qualunque fascia d’età». Ecco perché un obiettivo di Wdt è quello di far avvicinare i bambini ad un mondo, quello cinofilo, tutto da scoprire: «La nostra associazione ha aperto le porte anche ai bambini per permettere loro di fare uno sport o del semplice movimento insieme all’amico a quattro zampe che, spesso, viene limitato al solo giretto». Il titolo iridato conquistato in Francia può sicuramente aiutare un movimento che, in Emilia-Romagna, sembra essere ancora po’ indietro: «La vittoria di Vito e Uma - conclude la presidentessa - ci rende molto orgogliosi perché sappiamo quanto lavoro, impegno e tempo ci siano dietro. Il risultato può anche essere uno step importante per questo sport nella nostra regione: in altre parti d’Italia il movimento è più avanti mentre da noi è ancora poco conosciuto». (t.p.)
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-canicross-dal-2019-a-faenza-a-attiva-la-wild-dog-training-asd-aper-creare-complicita-con-laamico-a-quattro-zampea-n33839 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione