settesere it notizie-romagna-basket-coach-capobianco-orasa-hai-scelto-i-giovani-giusti-con-loro-ho-vinto-laargento-mondiale-n25119 001

Basket, coach Capobianco: "OraSì, hai scelto i giovani giusti: con loro ho vinto l’argento Mondiale"

Romagna | 24 Luglio 2020 Sport
Stefano Pece
Davide Denegri, Tommaso Oxilia e Alessandro Simioni, tre ragazzi sui quali puntare. Parola di coach Andrea Capobianco, uno che di giovani se ne intende. Coach Capobianco ha legato gran parte della sua carriera di allenatore al settore giovanile della Nazionale e nel 2017 ha guidato l’Italia Under 19 all’argento mondiale nella competizione iridata svoltasi in Egitto. Di quella squadra vano parte Denegri, Oxilia e Simioni, oggi accomunati dalla maglia giallorossa dell’OraSì.
«Ho un ricordo eccezionale di questi tre ragazzi - racconta coach Capobianco -. Per me è molto importante il lato umano dei giocatori e loro hanno dimostrato di essere persone straordinarie prima ancora che bravi giocatori. Hanno sempre saputo tirare fuori il meglio nelle difficoltà ed è per questo che in quel Mondiale abbiamo raggiunto un risultato che mancava da molti anni. Oxilia e Bucarelli vennero anche inseriti nel miglior quintetto Mondiale ad ulteriore testimonianza delle qualità di quel gruppo di atleti». Quell’Italia conquistò il secondo posto alle spalle del Canada, ma mise dietro di sé formazioni del calibro di Stati Uniti e Spagna.
Capobianco traccia un profilo di ognuno dei tre ragazzi, partendo da Davide Denegri: «Mentre Oxilia e Simioni avevano sempre fatto parte del giro della Nazionale, per Davide si trattava della prima convocazione - ricorda il tecnico -. Non ha deluso le attese e si è dimostrato un giocatore fondamentale. È stato un killer micidiale, capace di assumersi sempre grandi responsabilità, un giocatore che ha fatto del tiro da 3 punti e dei tiri liberi una sicurezza per la squadra. Quando bisognava mettere la palla in mano a un giocatore per un tiro importante o per catturare un fallo e andare in lunetta, la scelta ricadeva molto spesso su Denegri. Anche grazie a lui nella partita con la Spagna recuperammo 11 punti di svantaggio. Una garanzia assoluta».
Poi Capobianco passa a Tommaso Oxilia: «Conosco Tommy da quando aveva 15 anni - racconta -. È un giocatore che può interpretare al meglio tanti ruoli diversi ed è dotato di un’intelligenza cestistica fuori dal comune. Già da bambino con lui era bello anche solo parlare di pallacanestro perché possedeva già una grande maturità e una notevole conoscenza del gioco. È un giocatore nato per arrivare a livelli altissimi e la sua grandezza è stata quella di non accontentarsi soltanto del talento, ma di lavorare sempre per migliorarsi». Capobianco prosegue: «Tommaso è molto abile nell’uno contro uno e nel creare situazioni per i compagni e personalmente io gli metterei sempre la palla in mano per l’ultimo tiro. In quei momenti sa rendere ancora meglio e ricordo che nella partita col Giappone fu lui a risolvere la gara con un paio di idee geniali».
Infine, ecco Alessandro Simioni: «In quel Mondiale ebbe alti e bassi, ma ha sempre portato un contributo importante a livello difensivo. Si tratta di un giocatore che può offrire molte soluzioni a livello tattico, ha mani dolci che gli permettono di segnare anche da 3 punti e compiere ottimi passaggi. Se è al massimo può giocare veramente ad altissimi livelli».
In definitiva coach Capobianco promuove a pieni voti la strategia del Basket Ravenna di puntare sui tre ragazzi. Tre giocatori che sono ancora under ma che possiedono già un’esperienza di campo molto vasta: «Io ricordo quando feci esordire Achille Polonara a 18 anni e mi giocò 24 minuti di media - sottolinea il tecnico -. Penso quindi che i giovani, quando hanno qualità, non tradiscono mai. Ho sempre puntato su di loro e so che possono dare moltissimo se gli si lascia spazio e gli si permette anche di sbagliare qualche volta perché, come tutti, ne hanno il diritto».
Capobianco conclude il suo pensiero: «Se vogliamo chiamarla scommessa, io credo che sia vincente, quindi faccio i complimenti a Ravenna per avere puntato su di loro. Credo che sia la scelta giusta anche per i tre ragazzi poiché si tratta di una società che riesce a far rendere ogni giocatore al massimo delle proprie possibilità e penso che grazie al lavoro di Massimo Cancellieri potranno crescere ancora». Il fatto poi di avere giocato insieme in nazionale potrebbe costituire un vantaggio: «È importantissimo - conclude Capobianco -. Loro hanno attraversato tutta la crescita del gruppo della Nazionale poiché prima di quell’argento c’era stato il bronzo agli Europei, quindi hanno un vissuto emotivo condiviso. Questo potrà senz’altro aiutarli, ma li conosco bene e credo che sapranno integrarsi velocemente anche con gli elementi più esperti della squadra. Le doti umane di Davide, Tommaso e Alessandro sono una certezza».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-basket-coach-capobianco-orasa-hai-scelto-i-giovani-giusti-con-loro-ho-vinto-laargento-mondiale-n25119 002
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione