Calcio C, il Ravenna punta tutto sugli ex contro la capolista Pordenone

Ravenna | 06 Aprile 2019 Sport
calcio-c-il-ravenna-punta-tutto-sugli-ex-contro-la-capolista-pordenone
Ilja Arcozzi
Un curioso crocevia di bomber. Ravenna-Pordenone di domenica alle 16.30, oltre ad essere uno scontro di prestigio con la capolista, è anche un compendiario di incroci recenti di attaccanti. In particolare vale la pena di raccontare la stravagante storia di due punte giallorosse, Manuel Nocciolini e Simone Raffini, che in Friuli hanno giocato nella stessa stagione, vale a dire nel 2017-2018, ma che per pochi giorni non sono stati compagni di squadra. Il «barbabomber» è sbarcato a Pordenone a metà gennaio del 2018 in prestito dal Parma, mentre il 23enne ex Cesena ha lasciato i neroverdi sempre negli stessi giorni. A dire il vero le esperienze dei due punteros in terra friulana non si possono definire esattamente esaltanti. Nocciolini è approdato al Pordenone nell’ottica di un mercato di riparazione ambizioso, voluto dal sodalizio neroverde, che ha effettuato diversi colpi di spessore per tentare di risollevare una stagione deludente che a gennaio lo vedeva navigare al limite della zona play-off, mentre l’obiettivo estivo era quello di ambire alle prime posizioni. Ma né gli esosi acquisti, né l’arrivo in panchina di Rossitto al posto di Colucci, hanno portato i risultati sperati e i friulani sono stati eliminati al primo turno dei play-off, che avevano raggiunto a stento. Lo stesso Nocciolini non ha rispettato le aspettative e ha segnato appena un gol in 14 presenze: «Mi è dispiaciuto molto perché a Pordenone ho ricevuto tanto - ha raccontato l’attaccante in un’intervista di quel periodo - mi hanno trattato benissimo. Non ho reso per come avrei voluto a causa di una stagione difficile e delle tante pressioni. Dovevo dimostrare tanto per forza: arrivavo da un grande campionato di C col Parma e avevo anche giocato sei mesi in B con loro. Sono stato preso come la ciliegina sulla torta del mercato invernale. Ho iniziato col piede giusto ma poi, col passare del tempo, anche per colpa di un torneo che non decollava a livello di squadra, non sono riuscito a dare il contributo che volevo. E più passavano le giornate, più mi innervosivo».
Raffini era già stato in neroverde per metà annata nel 2016-2017, quando aveva solo venti anni. Il suo score è stato quello classico di un giovane che deve farsi le ossa: tre apparizioni da subentrante e zero reti. Nella prima parte della stagione 2017-2018, la punta di Castel San Pietro ha aumentato il suo minutaggio, portandolo a dodici presenze, ma senza trovare lo stesso la via del gol. Per fortuna dei supporters del Ravenna, quest’anno il rendimento dei due bomber è decisamente migliore rispetto ai tempi friulani. Nocciolini ha già varcato la soglia della doppia cifra con le dieci reti siglate finora, mentre Raffini ha dato il suo contributo con tre marcature. 
Anche domenica scorsa i due non si sono incontrati sul terreno di gioco durante la trasferta di Pesaro. Ma si sono incrociati al 56’, quando Foschi ha deciso di cambiare l’inedito tandem titolare per l’occasione, Raffini-Gudjohnsen, con la vera coppia d’attacco titolare dei giallorossi, vale a dire Nocciolini - Galuppini. E’ stato un match equilibrato e non particolarmente spettacolare e lo 0-0 finale è stato una naturale conseguenza dell’inerzia della gara: «E’ stata una partita giocata a ritmi molto alti - ha dichiarato Foschi - non divertente ma combattuta. E’ mancata la giusta qualità ad entrambe le squadre e le occasioni sono state poche. Il risultato mi è sembrato giusto per quanto si è visto in campo».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione