Basket B, la Rekico ferita deve sfatare un tabù: "A Crema non abbiamo mai vinto"

Faenza | 06 Aprile 2019 Sport
basket-b-la-rekico-ferita-deve-sfatare-un-taba1-quota-crema-non-abbiamo-mai-vintoquot
Valerio Roila
L’appagamento, nei confronti degli accadimenti della vita, è spesso dipendente dalle aspettative. E queste sono talvolta influenzate dall’andamento e dall’inerzia con cui gli eventi capitano. Così, se ci si aspetta poco e si ha tanto, si può essere felici. Ma se nel frattempo si è potuto toccare il cielo con un dito, anche fermarsi su un traguardo intermedio può sembrare non abbastanza. Un pensiero che può attraversare le menti di giocatori, staff e tifosi della Rekico, ma che dev’essere subito emendato. Soprattutto perché ci sono ancora tre giornate di stagione regolare davanti ed un play-off tutto da giocare. Certo, l’abitudine a viaggiare in prima classe può aver lasciato a molti un retrogusto amaro, dopo la débâcle interna subita da una Milano spietata ed infallibile, ma l’obiettivo primario è sempre stato quello di raggiungere i play-off con il fattore campo a favore nel primo turno, per demarcare il passo avanti rispetto alle scorse stagioni, ed è tuttora a portata di mano. E così, alla fine, tutto sembra tornare come quelli che la sapevano lunga avevano pronosticato ad inizio stagione. Orzinuovi, Cesena, Milano, le big annunciate, ci hanno messo più del previsto ad abbinare grandi nomi a grandi risultati, ma chi prima chi dopo, e chi anche tra qualche imprevisto, sembrano ormai infilate verso l’atteso destino. Il campionato delle «normali» comincia dal quarto posto, quello che ora ai Raggisolaris non deve sfuggire, perché dopo le svolte pericolose di un calendario da brividi, arriva un finale con rettilineo ampio, da affrontare senza indugi. Si parte da Crema, per poi chiudere con un doppio impegno al PalaCattani, ospitando Lecco e Bernareggio. Nomi che non fanno tremare, pur se temuti con la dovuta considerazione di chi sa come gira il fumo e vede tre squadre in corsa per i rispettivi obiettivi, pronte a rendere la vita difficile a chiunque. Il giemme manfredo Andrea Baccarini individua i suoi maggiori timori: «Dei tre impegni residui temo maggiormente Crema, perché si tratta di una trasferta e perché su quel parquet non abbiamo mai vinto. Un successo domenica sarebbe importante per tornare a respirare e recuperare la fiducia necessaria per affrontare il finale di stagione. Veniamo da un trend di tre sconfitte nelle ultime quattro giornate, ma siamo appaiati ad una Padova che ha fatto anche peggio, ed ora ha un calendario peggiore del nostro, quindi restiamo concentrati per quelli che sono i nostri obiettivi. Abbiamo affrontato Milano nel loro momento migliore, coincidente con il nostro peggiore, e ritengo che se una del nostro girone abbia possibilità di salire in A2, questa è proprio la squadra di Villa. Purtroppo, gli impegni del PalaCattani ci hanno costretti a rompere la routine di allenamenti e l’infortunio di Chiappelli ci ha lasciati senza il miglior rimbalzista del girone, ma non cerchiamo scuse o alibi e proviamo a guadagnarci il quarto posto». Peraltro, il profondo taglio al ginocchio avrà bisogno di qualche giorno in più per liberare Chiappelli dal giogo. Riusciranno ugualmente gli uomini di Friso a rendere Crema una «dolce» trasferta?
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione