Basket B, la miglior Rekico della storia in trasferta ora punta sull'effetto Cattani: "Nessuno è felice di incontrarci"

Faenza | 12 Aprile 2019 Sport
basket-b-la-miglior-rekico-della-storia-in-trasferta-ora-punta-sulleffetto-cattani-quotnessuno-au-felice-di-incontrarciquot
Valerio Roila
Il compianto ed indimenticabile velocista azzurro Pietro Mennea amava ricordare come quasi tutti i suoi record fossero arrivati dopo grosse arrabbiature. E quale sentenza può, meglio di questa, fotografare il momento della Rekico? Proveniente da tre sconfitte nelle ultime quattro gare, arrivate per caratura dell’avversaria, volate con poca fortuna, errori arbitrali ed un infortunio importante come quello di Gioacchino Chiappelli, Faenza ha reagito concentrando la rabbia agonistica sul parquet di Crema. Mettendo così a segno la nona vittoria stagionale in trasferta su quindici impegni, nuovo record societario in categoria. Gli spumanti virtuali sono però subito stati riposti nel freezer, in attesa di frutti ancora più sugosi. C’è una stagione regolare da chiudere in gloria, magari con l’altro primato del sodalizio, quel quarto posto finale finora sfuggito nelle pur discrete stagioni precedenti. Nella trasferta lombarda, i Raggisolaris hanno intanto ritrovato la mano dall’arco (43%, quando avevano tirato 29/96, ovvero col 30%, nelle precedenti quattro gare), la solidità a rimbalzo, raccogliendone il doppio di quanti ne aveva racimolato nell’impegno interno con Milano e l’aggressività per forzare 16 palle perse agli avversari (non accadeva dalla trasferta di Cremona, ovvero dal 30 gennaio scorso), tenendoli sotto il 45% da due, come non succedeva dall’impegno interno con Vicenza del 24 febbraio. Insomma, segnali di svolta e di ritorno sulla retta via, pur commisurati all’impegno relativamente meno difficoltoso: «Ci voleva - sospira il centro Daniele Costanzelli - dopo un momento così altalenante, che ci aveva tolto serenità. Si è trattato di una vittoria bella e importante, frutto dell’intensità ritrovata negli allenamenti, anche se abbiamo dovuto vagare tra vari impianti per via degli impegni del PalaCattani. Ma la società si è fatta in quattro e non ce ne ha fatto saltare uno. Magari fare training su diversi terreni di gioco ci ha anche aiutati a farci trovare pronti per far fronte ad ogni difficoltà. Ora tiriamo dritti verso l’obiettivo quarto posto, con energia ed aggressività. Abbiamo di fronte due squadre impegnative. La più difficile? Per un giocatore è sempre la partita più vicina. Lecco è dotata di un gruppo esperto e molto forte sotto canestro. A Bernareggio penseremo dopo». 
Il giovane lungo ex Fortitudo rimanda i pensieri e le preferenze anche per quanto riguarda i play-off: «Se vogliamo che dopo il primo turno ce ne sia un secondo e chissà quanti altri, bisogna battere qualsiasi avversaria ci si porrà di fronte. L’importante è proseguire nel nostro lavoro, con la fiducia in quello che facciamo e con la coscienza della nostra forza. E comunque, così come noi ragioniamo sulla forza di alcune possibili avversarie, anche le altre non penso che saranno molto felici di incontrarci». E allora avanti Faenza, con coraggio per riscrivere la storia, verso nuovi record, contro quello che possono raccontare pronostici e rapporti di forza. Perché a volte si capisce cosa vuol dire essere vivi solo quando si supera se stessi. 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione