Regione, una faentina in consiglio, Rontini: "Concretezza contro l'astensionismo"

Faenza | 30 Novembre 2014 Politica
regione-una-faentina-in-consiglio-rontini-quotconcretezza-contro-lastensionismoquot
Dalle consultazioni regionali del 23 novembre scorso è emerso un risultato «storico» per il comprensorio manfredo. Manuela Rontini, candidata per la Romagna faentina ad un posto da consigliere regionale, ce l'ha fatta. Forte delle oltre 5.000 preferenze, la Rontini entra così di diritto nell'assemblea di via Aldo Moro. Si tratta di un risultato importante visto che erano vent'anni che il faentino non aveva un proprio rappresentante in Regione. Risultato che nella serata di lunedì 24 scorso la neo eletta ha festeggiato assieme al Pd.
Quello ottenuto domenica rappresenta un esito elettorale considerevole sia personale che per il territorio. Soddisfatta?
«Molto. Quello raggiunto domenica scorsa è un dato che non si esaurisce a livello personale, ma diventa qualcosa legato allo spirito di squadra e di comunità. Abbiamo incontrato difficoltà e le incontreremo anche in futuro, ma siamo riusciti a dare una speranza che un futuro diverso è possibile e costruibile anche a livello regionale».   
Il mandato ricevuto dal comprensorio è chiaro, adesso bisogna dare risposte. Quale sarà il suo primo impegno?
«Ascoltare i cittadini per essere in grado di rappresentare il territorio con le sue aspettative e problematiche per poi portarle all'attenzione regionale. Il nostro compito è quello di essere collante tra le istituzioni e megafono per il territorio. Io mi impegnerò in tal senso».
Cosa servirà per ricucire uno strappo elettorale emerso con il tasso di astensionismo registrato il 23 novembre?
«Sincerità, concretezza, trasparenza e determinazione. Sono questi gli ingredienti che dovremo essere in grado di radicare e seguire per dare risposte convincenti. La politica serve ed è utile a tutti. Nei prossimi cinque anni dobbiamo dimostrarlo con i fatti».
In campagna elettorale ha sottolineato molto l'importanza della vicinanza tra regione e territori. In che cosa si concretizza questa considerazione?
«L'esempio che mi viene in mente è che dal prossimo anno prende il via un settennato per la presentazione di bandi europei. Un'occasione per tutti, faentino compreso, che mette sul piatto 2,4miliardi di euro. Anche la Romagna faentina dovrà saper sfruttare questa opportunità per portare risorse capaci di migliorare la qualità della vita e dei servizi del territorio. Da parte mia mi impegnerò molto su questo versante». (Riccardo Isola)
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione