Ravenna, annegò a Mirabeach: in aula c'è il video degli ultimi istanti di vita di Edoardo

Romagna | 21 Febbraio 2023 Cronaca
ravenna-anneg-a-mirabeach-in-aula-c-il-video-degli-ultimi-istanti-di-vita-di-edoardo
Il 21 febbraio, in corte d'Assise a Ravenna davanti al giudice monocratico Natalia Finzi s'è tenuta una nuova udienza del processo per la morte di Edoardo Bassani, il bimbo di 4 anni annegato a Mirabeach il 19 giugno 2019. Ha esposto la sua relazione tecnica il generale Umberto Rapetto, esperto di computer crime e coordinatore per 12 anni del gruppo anticrimine tecnologico della Finanza. Rapetto ha esaminato il video della videosorveglianza interna di Mirabeach, delle quattro telecamere che riprendono l'area dove si è verificato l'incidente mortale. Un video senza audio, ma le cui immagini sono eloquenti. "Il bambino gioca nell'area laguna del sol dalle 15,11, passa dagli scivoli alla piscina poi alle 15,32 c'è un ingresso solitario in violazione della procedura operativa". Rapetto sottolinea come Edoardo entri da solo in piscina, senza la sorveglianza di nessun adulto nonostante le norme della piscina lo impongano, ma anche come il bagnino non se accorga dunque non lo richiami. Il bambino raggiunge un punto dove l'acqua arriva ad oltre un metro di altezza, troppo per lui ed inizia ad annaspare. "Nessuno lo nota nonostante sia a 9 metri dal bagnino che sorveglia quell'area e nonostante ci siano al massimo 20 persone in acqua. Galleggia a volto in acqua e la corrente lo trascina più avanti dove lo nota un altro bambino che allerta il bagnino". La macchina dei soccorsi si attiva rapidamente: il bagnino trascina fuori dall'acqua Edoardo esanime, lo adagia in terra e chiama la coordinatrice dei bagnini che arriva in un minuto e mezzo, stesso tempo che impiega il medico di Mirabeach. Purtroppo però, è tardi: Edoardo muore durante il trasporto in ospedale. L'avvocato Caramori che tutela il Parco della Standiana ha fatto notare come non sia possibile stabilire se i genitori stessero osservando Edoardo mentre giocava nell'area degli scivoli dove l'acqua è alta una manciata di centimetri, "dalle 15,18 alle 15,32 quando il piccolo entra in acqua non lo si vede mai interagire con la mamma e di certo il bambino è da solo, senza essere accompagnato da un adulto". Il legale che tutela i genitori del bambino, Giovanni Zauli, d'altro canto, ha spiegato come le telecamere non potevano riprendere tutto e come la ricerca di Edoardo da parte della madre che l'aveva lasciato solo ai piedi di uno scivolo raccomandandosi di non allontanarsi mentre lei raggiungeva il marito sotto l'ombrellone, fosse iniziata appena dopo l'ingresso in acqua del bambino.
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Instagram
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Via Severoli, 16 A
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
Redazione di Ravenna

via Arcivescovo Gerberto 17
Tel 0544/1880790
E-mail direttore@settesere.it

Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, Arcivescovo Gerberto 17.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-ravenna-annego-a-mirabeach-in-aula-c-e-il-video-degli-ultimi-istanti-di-vita-di-edoardo-n37516 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione