settesere it notizie-romagna-natale-in-streaming-per-artisti-e-associazioni-n26802 001
Vai a https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/
Vai a https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/

Natale in streaming per artisti e associazioni

Romagna | 12 Dicembre 2020 Cultura
natale-in-streaming-per-artisti-e-associazioni
Federico Savini
Nella scorsa primavera il ricorso allo streaming video per provare a trasferirci l’emozione dello spettacolo dal vivo fu un tentativo - magari un po’ alla bersagliera ma certamente sincero e privo di precedenti a cui aggrapparsi -, che nel giro di poco palesò i suoi limiti, tanto che molti artisti e tecnici avevano scommesso di non riprovarci più. In generale si è compreso che le potenzialità sono enormi (vedi i festival del cinema ravennati che così puntano all’internazionalità-quella-vera) ma che occorrono anche grandi mezzi per la qualità (vedi gli investimenti e i successi nel merito di Ravenna Festival). Tutto questo per dire che lo streaming è tornato ad essere un tema dibattutissimo nel mondo culturale e l’approssimarsi di un Natale mai così latitante di calore umano rende il ricorso allo streaming un palliativo più che benvenuto, specie quando ci sono di mezzo i bambini.

Teatro del Drago
Il programma de «Le arti della marionetta», storica rassegna invernale dell’ancor più storica compagnia di teatro di figura ravennate Teatro del Drago, prevedeva una serie di spettacoli (anche mai allestiti prima) da portare in scena sul territorio ravennate fra ottobre e febbraio. E l’impossibilità di aprire i teatri al pubblico non ha fermato la Famiglia Monticelli, poiché gli spettacoli vengono (e verranno) sempre realizzati nei luoghi previsti (all’Almagià e alla Casa delle Marionette, accessibili per burattinai e tecnici) e nelle date previste. Una cosa del genere per un intero cartellone è più unica che rara in provincia, tanto più che ogni evento è a suo modo speciale, visto che è possibile interagire a distanza.
Per vedere gli spettacoli è necessario acquistare i biglietti su Vivaticket (arrivandoci magari dal sito del Teatro del Drago o dalla pagina Facebook de «Le arti della marionetta») e insieme alla mail con il link per partecipare vengono fornite indicazioni su come interagire a distanza (dal Teatro del Drago assicurano che le risate dei bambini sono fragorose, come in sala). Il 13 dicembre alle 17 sarà trasmessa in diretta streaming la prima nazionale di Infernoparadiso, spettacolo dantesco nato in collaborazione con Drammatico Vegetale e Ravenna Teatro, che vede in scena quattro attori (per altrettanti punti di vista) e quattro musicisti dell’ensemble Mosaici Sonori, con le composizioni di Matteo Arevalos.

Fatti d’arte
L’associazione faentina Fatti d’Arte, composta da giovani artisti e formatori della città che da cinque anni propongono spettacoli e corsi di teatro, ma anche mostre artistiche e quant’altro, si è attivata in streaming già da tempo con numerose ed eclettiche iniziative, per lo più legate al progetto MuseOpen, che originariamente avrebbe dovuto svolgersi assolutamente «in presenza» ed era legato alla valorizzazione degli spazi e del patrimonio del museo Malmerendi di Faenza, dedicato alle scienze naturali. Fin dalla seconda metà di novembre i Fatti d’Arte hanno organizzato conferenze (su temi come l’ambiente, il riciclaggio e la violenza sulle donne), proiezione di video di alcuni loro spettacoli, letture per bambini e tour virtuali del museo Malmerendi (sabato 12, ad esempio, ce ne sarà uno in tecnologia 360 gradi). Gli eventi sono fruibili attraverso i social dell’associazione (in particolare Facebook e Instagram) e i Fatti d’Arte sono anche fra i primissimi ad avere organizzato iniziative in streaming a specifico tema natalizio.
Anzitutto si possono contattare i Fatti d’Arte sui sociale per ricevere degli specialissimi box natalizi per un Natale sostenibile e creativo, il 19 dicembre è in programma una tombola di Natale in streaming (iniziativa per il momento unica in provincia) e il 24 alcune letture davanti al camino «per un po’ di calore virtuale» come dicono i Fatti d’Arte.

Teatro Due Mondi
Proiezione on-line anche per il Teatro Due Mondi di Faenza, sulla cui pagina YouTube sabato 12 alle 21 verrà trasmesso lo spettacolo Come crepe nei muri, organizzato nell’ambito del progetto #dirittoalcuore di EducAid con il contributo della Regione. Una visione online, montata e prodotta per l’occasione, come ulteriore tentativo di scavalcare i muri della distanza. A seguire, sarà possibile porre domande e osservazioni al regista e agli attori del gruppo che interagiranno in diretta col pubblico.

Trebbi dialettali on line
Proseguono i «Trebbi On Line», ogni domenica alle 17, sulla pagina Facebook dell’associazione Percorsi di Mezzano, con Eliseo Dalla Vecchia e Rudy Gatta insieme ai personaggi più in vista legati alla cultura in dialetto romagnolo. Dalle canzoni alla lettura di poesie e zirudele di poeti romagnoli più e meno famosi, l’idea è di non lasciare sole anche le persone che parlano e pensano - e quindi vivono - in romagnolo.

«Musei chiusi» ma non troppo
E’ stato avviato da qualche settimana, al museo San Rocco di Fusignano, il progetto «Musei chiusi», che coinvolge alcuni fra gli artisti più importanti del nostro territorio per raccontare il rapporto sospeso tra le arti e il pubblico. Gli artisti, in particolare, interagiscono con l’ambiente musicale per creare nuove opere. «L’assenza di un museo deve esprimere un peso – spiega l’ideatrice Alice Lucci -, così come la mancanza degli artisti, del pubblico e di questo loro rapporto ora sospeso. Questo progetto si propone di essere un asterisco a ricordarlo, per non dimenticare l’importanza di tutte le arti e delle persone che le scelgono, le sviluppano, le offrono al mondo». Dopo il fotografo premio Pulitzer Lorenzo Tugnoli, sono e saranno ospitati al San Rocco Roberto Magnani del Teatro delle Albe con la band Cacao, l’illustratore Marco Paci con la compagnia di teatro delle ombre Macinapepe, i musicisti Marco Zanotti e Jabel Kanuteh, il Magnifico Teatrino Errante, gli artisti Lucia Baldini e Simone Luschi, le atelieriste Mascia Lucci e Sofia Signani insieme al giocattolaio Roberto Papetti, Pamela Casadio e Alice Iaquinta della Scuola Arti e Mestieri di Cotignola e la danzatrice Barbara Faccani.

Le rubriche digitali del Mic
Continuano le rubriche digitali proposte dal Mic di Faenza sui suoi canali social (Instagram, Facebook, Twitter e YouTube). Ogni lunedì prosegue #giocavamoconlaceramica con materiale di archivio dei laboratori degli anni ‘80, mentre il giovedì proseguono le visite guidate on line alla mostra di Alfonso Leoni condotte da Claudia Casali. E’ poi appena partita, il mercoledì, la nuova rubrica #musicadismalto: un viaggio tra le opere in maiolica della collezione del museo che hanno un rapporto diretto con la musica.

Passatelli in Bronson
Anche se il locale non è accessibile al pubblico, anche nel Natale 2020 ci saranno i «Passatelli in Bronson«, il festival indie italiano promosso dal locale di Madonna dell’Albero. Quest’anno il festival sarà in streaming su Dice.fm (c’è un biglietto ma è a offerta libera) e suoneranno Sunset Rado e So Beast (venerdì 18 alle 21), Ron Gallo e Post Nebbia (sabato 19 alle 21) e Bee Bee Sea e Marrano (domenica 20 alle 17). Cucina in delivery dal Bronson Café, che ospiterà quattro incontri trasmessi su Facebook: venerdì 18 alle 17 un panel sulla filiera della musica in regione, alle 18 la presentazione del volume Scrivere di Musica con Rossano Lo Mele e Francesco Farabegoli, sabato 19 alle 17 quella di Bologna 1980 - Il concerto dei Clash in Piazza Maggiore nell’anno che cambiò l’Italia con Oderso Rubini e Ferruccio Quercetti, seguito alle 18 da Shock Antistatico - Il Post Punk Italiano con Stefano Gilardino.

Webradio a Cervia e Faenza
Insieme all’attività in streaming dell’ormai storica Radio Sonora sui territori della Bassa, che continua a coinvolgere decine di speaker più e meno giovani con solo qualche allentamento dell’attività dovuto all’osservanza delle normative anti-Covid, anche Cervia cerca di avviare una webradio locale. Il Servizio Politiche Giovanili del Comune cerca infatti ragazze e ragazzi dai 16 ai 29 anni per un percorso formativo condotto dalla scuola Holden, attraverso docenti esperti in strategie comunicative e storytelling. A Faenza invece prosegue il percorso di AngInRadio Faenza Indie, con due podcast a settimana pubblicati lunedì e giovedì sulle pagine social di Faenza Indie.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-natale-in-streaming-per-artisti-e-associazioni-n26802 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione