«I nostri cani capiscono quando stiamo male». Parla l'educatrice cinofila, Carlotta Nucci

Romagna | 03 Febbraio 2024 Qua la zampa
i-nostri-cani-capiscono-quando-stiamo-male.-parla-leducatrice-cinofila-carlotta-nucci
Proseguiamo la collaborazione con l’educatrice cinofila Carlotta Nucci del centro Wild dog training asd Faenza che sulle pagine di Setteserequi da suggerimenti utili sulla gestione dei nostri pet.Sono ormai numerosi gli studi scientifici che concordano sul fatto che sì, i nostri pet comprendono quando non ci sentiamo bene. Alcuni studiosi, come Mark Beckoff, noto etologo statunitense, affermano addirittura che vi sia una vera e propria empatia sviluppata tra specie così diverse. Ma come fanno a comprendere il nostro stato fisico ed emotivo? Innanzitutto dobbiamo considerare che i cani hanno imparato a leggere le espressioni facciali e del corpo umano; ma non solo gesti e movimenti volontari anzi: soprattutto quelli involontari. Pur non accorgendocene, ogni emozione provoca in noi una reazione anche a livello fisico, che seppur quasi impercettibile, per loro risulta leggibilissima. C’è poi una lunghissima storia (si parla di almeno 30.000 anni) di evoluzione parallela, detta anche coevoluzione, tra gli esseri umani ed i cani: condividiamo da decine di migliaia di anni un rapporto affiliativo. Alcuni studi riportano di come non solo, ad esempio, il pianto di un bambino provochi nei nostri amici a quattro zampe l’innalzamento del cortisolo, “l’ormone dello stress”, ma anche che causi in loro un comportamento di allerta. Dunque il loro non sembra essere uno stress legato al fastidioso rumore ma proprio alla condivisione della “sofferenza”. Questo in effetti potrebbe essere indice del fatto che ci sia una primordiale forma di empatia inter-specifica (ovvero fra due specie differenti). Come intuibile, più tempo passeremo a stretto contatto col nostro cane più lui sarà in grado di leggere il nostro stato d’animo (e viceversa ovviamente!). Infine, tutti i cani sono dotati di un olfatto sopraffino (hanno un numero 40 volte maggiore di cellule olfattive), in grado di captare tutte le molecole odorose che vengono emanate costantemente dal nostro corpo e che variano a seconda del nostro stato psico-fisico. L’abilità di saper comprendere il nostro stato d’animo, o la nostra condizione fisica, dipende quindi da svariati fattori che sono sicuramente soggettivi, ma la cosa innegabile è che più permetteremo al nostro cane di condividere la vita con noi più entreremo in un rapporto intimo fatto anche di questi splendidi particolari.
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Instagram
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Via Severoli, 16 A
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
Redazione di Ravenna

via Arcivescovo Gerberto 17
Tel 0544/1880790
E-mail direttore@settesere.it

Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, Arcivescovo Gerberto 17.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-i-nostri-cani-capiscono-quando-stiamo-male.-parla-l-educatrice-cinofila-carlotta-nucci-n42812 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione