Gli addestratori cinofili scelti dai vip non sono sinonimo di servizio di qualità

Romagna | 20 Gennaio 2024 Qua la zampa
gli-addestratori-cinofili-scelti-dai-vip-non-sono-sinonimo-di-servizio-di-qualit
Educare un cane non è un percorso semplice e soprattutto bisogna affidarsi a professionisti competenti e non limitarsi a guardare qualche video su internet o ascoltare i consigli di amici che magari hanno già fatto addestrare il proprio pet. Tanti educatori, addestratori e figure simili fanno consulenze, educano o addestrano cani, ma sono anche degli Youtuber, ossia pubblicano video su Youtube facendo così due lavori in uno, realizzando delle video-lezioni che vengono poi caricate sulla piattaforma. Ovviamente affidarsi esclusivamente a video non può essere la giusta scelta visto che un professionista deve valutare il binomio padrone cane ed impostare un lavoro ad hoc. Ricordiamo anche che la cinofilia patinata degli addestratori dei vip o dell' esercito non è necessariamente sinonimo di qualità. Su questo punto i professionisti del centro cinofilo faentino Attivamente cane hanno pubblicato una nota interessante che, senza alcuna protervia, invita a prestare la massima attenzione. «Di recente ci sono state molte polemiche sui video pubblicati dalla famiglia Ferragni-Fedez che sta educando il nuovo cane- scrivono-. Gli errori li commettono tutti ma ci sono stati alcuni video dove sono stati espressi concetti (ad esempio l'idea di capobranco o la ripetizione continua della parola NO) che, a quanto pare, provengono dagli insegnamenti dell' educatrice alla quale si sono rivolti. Il punto è che loro hanno ovviamente molta visibilità e questo fa sì che i messaggi veicolati dai loro video abbiano molto seguito. Diversi colleghi hanno fatto presente che ci sono degli errori educativi nella loro gestione del cane (come la "spedizione" del cane dall'educatrice perché lo addestri e poi lo riporti a casa da loro...e la relazione??). Sarebbe sciocco ed inutile attaccare Ferragni e Fedez come se il fatto che siano persone famose li debba rendere onniscienti e competenti su ogni fronte. Il punto è che anche una persona famosa e consigliata dal suo entourage può commettere l'errore di rapportarsi al professionista sbagliato o di dare credito a voci e consigli che non portano risultati. Ci capita spesso di sentire “ho comprato il cane lì, sai loro hanno venduto i cani anche a...” e potremmo raccontavi retroscena ben poco piacevoli di questi allevatori super famosi o addestratori che hanno lavorato per la tv. Siamo felici per chi ha avuto successo lavorando in maniera rispettosa e avendo le giuste competenze, ma dobbiamo smettere di pensare che la fama equivalga alla bravura. È molto più facile essere consigliati se si hanno tanti contatti e non sempre chi riceve il servizio è poi in grado di valutare se l'educatore è stato bravo o no. Vogliamo ricordare che Caesar Millan, i cui video dove lavora con il collare elettrico e corregge i cani a calci sono ora di dominio pubblico (e nonostante ciò ha ancora seguito!) è diventato famoso soprattutto grazie alla moglie dell'attore Will Smith. Prima che questi video facessero la loro comparsa per anni è stato “l'uomo che sussurra ai cani”, con tanto di serie TV, interviste, libri. Molti, poi, pensano che l'addestratore- o meglio gli addestratori perche sono davvero tanti- dell' esercito siano onnisciente quando magari sono solo conduttori. Sapere insegnare al cane alcune cose specifiche non ti rende bravo in qualsiasi cosa. Il discorso è davvero lungo e complesso e non si può riassumere, ma tenete conto del fatto che gli studi, il curriculum, l'etica, l'empatia verso cani e umani, la capacità di spiegare e il basare il proprio approccio su basi scientifiche fanno di un educatore/istruttore cinofilo un bravo professionista. Non il successo, non i soldi, non la fama, non l' arroganza, non le urla, non la sbruffonaggine del “se mi lasci il cane te lo sistemo io”. Siate molto selettivi quando ascoltate consigli o pagate qualcuno per educare il vostro cane perché se fate un cattivo acquisto di solito potete renderlo, se fate una cattiva valutazione del percorso educativo del vostro cane potete comprometterne seriamente il benessere».
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Instagram
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Via Severoli, 16 A
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
Redazione di Ravenna

via Arcivescovo Gerberto 17
Tel 0544/1880790
E-mail direttore@settesere.it

Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, Arcivescovo Gerberto 17.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-gli-addestratori-cinofili-scelti-dai-vip-non-sono-sinonimo-di-servizio-di-qualit-n42614 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione