Faenza, tenui segnali di ripresa, l’edilizia punta sul recupero e non sul nuovo

Romagna | 15 Luglio 2018 Cronaca
faenza-tenui-segnali-di-ripresa-ledilizia-punta-sul-recupero-e-non-sul-nuovo
Riccardo Isola - Le performance urbanistiche del 2017 migliorano. Stando a quanto fotografato dalle statistiche redatte dall’ufficio Territorio del comune di Faenza, sembra che qualcosa di positivo si stia concretizzando nell’ambito del comparto edilizio. A trainare sono le ristrutturazioni mentre ancora, di fatto ferme, se non diminuiscono, le nuove costruzioni anche se un’inversione di tendenza potrebbe verificarsi già dal prossimo anno.
«I dati che ogni anno redigiamo – spiega l’assessore Domizio Piroddi – dimostrano una seppur lieve e tenue ripartenza dell’edilizia a Faenza. Sono segnali ancora flebili ma danno una percezione che forse la crisi devastante attraversata negli anni passati potrebbe aver cambiato direzione. Di sicuro – prosegue Piroddi – quello che notiamo è il continuo crescere dell’attività amministrativa legata alle pratiche seguite e licenziate dagli uffici».
In termini numerici si tratta di 1.347 pratiche evase nel 2017 (nel 2016 erano 1.348) e che per Piroddi «denotano una non banale attenzione da parte dei faentini alla manutenzione e alla sicurezza del mantenimento degli edifici. Un segnale della voglia di mantenere un elevato standard di qualità complessiva che non va sottovalutato ma anzi lodato».
Per quanto riguarda i permessi di costruire nel 2017 questi aumentano di 11 unità, erano 74 nel 2016 sono stati, l’anno scorso, 85. Gli edifici nuovi, ad uso residenziale, nel 2017 sono stati pochissimi. Si parla di 22 appartamenti (erano 23 nel 2016) per un totale di circa 18mila metri quadrati di superficie per la maggior parte dislocati in zone residenziali pure (36%) o in zone produttive (36%). In pratica siamo al fermo totale per questa tipologia.
«In questo ambito – spiega l’assessore – quello che emerge è però che i faentini desiderano vivere in realtà domestiche più ampie e spaziose. Il dato ci dice, infatti, che nel 2014 la dimensione degli appartamenti si attestava attorno ai 76 metri quadrati, oggi invece la dimensione media è arrivata a 107 metri quadrati. Lo stallo generale del nuovo – prosegue – va però ricondotto anche ad una bolla storica che ha caratterizzato Faenza. Nel solo 2004, tanto per ricordare, 491nuovi appartamenti vennero immessi sul mercato». Sulla tipologia degli interventi il numero maggiore lo si ha con le manutenzioni straordinarie (657 richieste) seguite dal recupero di fabbricati esistenti (101 unità) e opere in sanatoria (274 unità). La leggera ripresa ha generato di conseguenza maggiori introiti per l’amministrazione. Nel 2017 si è arrivati a 1,662 milioni di euro.
Un valore tra i più alti negli ultimi sei anni e che supera del doppio il 2016 (erano 796 mila euro). Infine una curiosità riguardante la distribuzione della popolazione residente e delle famiglie, mai come quest’anno tante per numero visto che sono 26.074 nuclei, in città.
Stando ai dati nel 2017 è aumentata la popolazione che abita in centro storico (+37 unità) e diminuisce, per la prima volta, quella della campagna (-61 unità). C’è quindi un evidente e marcata tendenza a voler vivere nel centro abitato faentino che oggi conta 44.367 abitanti (75% della popolazione).
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Instagram
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Via Severoli, 16 A
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
Redazione di Ravenna

via Arcivescovo Gerberto 17
Tel 0544/1880790
E-mail direttore@settesere.it

Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, Arcivescovo Gerberto 17.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-faenza-tenui-segnali-di-ripresa-ledilizia-punta-sul-recupero-e-non-sul-nuovo-n18163 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione