Da Paolo Jannacci a Enrico Ruggeri, passando per gli Algiers, intensa settimana concertistica

Romagna | 17 Febbraio 2023 Cultura
da-paolo-jannacci-a-enrico-ruggeri-passando-per-gli-algiers-intensa-settimana-concertistica
Federico Savini
Sarà anche un caso, ma l’impressione è che anche in Romagna la fine di Sanremo abbia «sbloccato» qualcosa. A giudicare dall’intensa e multiforme programmazione dei live club della nostra provincia, quella del festival nazionalpopolare della canzone è stata una settimana vissuta nell’attesa che si potesse riprendere a programmare concerti di tutti i generi e in ogni angolo della provincia.

JANNACCI A PIANGIPANE
Si chiama, inevitabilmente, «In concerto con Enzo» lo spettacolo che Paolo Jannacci porterà al teatro Socjale di Piangipane venerdì 17. E nel locale della Bassa Ravennate proprio «l’Enzo» suonò tanti anni fa ed era giustamente considerato un nume tutelare della canzone italiana tutta. «Il più grande tra i cantautori» l’ha sempre definito Paolo Conte, uno che di queste cose se ne intende.
Paolo Jannacci sarà peraltro in scena con la band che ha accompagnato il padre per buona parte della sua carriera, ricordandolo con le canzoni, naturalmente, ma anche attraverso aneddoti e con quella dolorosa ironia che lo ha reso un pilastro inamovibile dell’immaginario nazionale.

ALGIERS AL BRONSON
Prima volta già storica sulla carta. È quando ci si attende dal concerto che venerdì 17 porterà gli americani Algiers sul palcoscenico del Bronson, a Madonna dell’Alberto. La band Franklin James Fisher è una delle più solide realtà in assoluto, del nuovo millennio, della musica rock, da intendersi in senso classicamente chitarristico ma imbevuta di musica black fino al midollo. Tanto punk quanto soul, gli Algiers rifiutano di accomodarsi a sedere per aspettare la rivoluzione, cosa che criticano spesso di molti artisti contemporanei.

RUGGERI A LUGO
Parte con Enrico Ruggeri, venerdì 17 alle 21 al teatro di Lugo, la nuova rassegna «Rossini d’autore», che non proporrà proprio dei «concerti», ma delle interviste molto approfondite, con tanto di esecuzione di diversi brani e la conduzione di Massimo Cotto. E Ruggeri, con quasi cinquant’anni di carriera alle spalle, di aneddoti da raccontare, riflessioni da imbastire e canzoni da cantare ne ha in abbondanza, dagli esordi punk di Champagne Molotov e dei Decibel fino alle numerose partecipazioni (e vittorie) al Festival di Sanremo, nonché le canzoni scritte per altri (su tutte, probabilmente, Il mare d’inverno per Loredana Berté).

BRASILE A FAENZA
È stato firmato un vero e proprio «accordo accademico internazionale» tra la scuola Sarti di Faenza e il dipartimento musicale Universidade do Estado de Santa Catarina di Ribeirão Preto nello Stato di San Paolo, in occasione della dodicesima edizione del festival musicale faentino «Fiato al Brasile», che prosegue all’insegna del gemellaggio tra Italia e Brasile, con allievi e insegnanti protagonisti di concerti e laboratori di approfondimento. Partito lunedì 13, venerdì 17 alle 21 alla chiesa del Seminario di Faenza suonerà l’Ensemble Mentemanuque Usp di Ribeirão Preto. Il clou dell’intero festival sarà nella serata di sabato 18 febbraio, quando alle 20.45 al teatro Masini di Faenza suoneranno la Big Band e il coro delle voci bianche della Sarti, con ospiti numerosi solisti brasiliani. Domenica 19 alle 10.390 del mattino al museo del Risorgimento è invece in programma un certo di un trio di fiati della Sarti accompagnato da un quintetto d’archi della Usp, mentre alle 16 al Mic saranno protagonisti l’Ensemble Afrosamba e il coro Sarti-Usp. Appendice tutta lughese, si infine, nella serata di lunedì 20 febbraio, quando alle 21 nell’aula magna dell’istituto Gherardi (via Taroni 4 a Lugo) si esibirà il Fab Flute-Clarinet Ensemble per il concerto di chiusura della XII edizione di Fiato al Brasile.

FUSIGNANO FESTEGGIA CORELLI
La densa settimana della classica ha un’importante ricorrenza da festeggiare sul nostro territorio: venerdì 17 all’auditorium che porta sul suo nome, a Fusignano, alle 20.30 sarà celebrato il 370° anniversario della nascita di Arcangelo Corelli, con il concerto di musica barocca il trio Arsenale sonoro, composto da Boris Begelman (violino), Marco Ceccato (violoncello) e Andrea Buccarella (cembalo).

AL MASINI OMAGGIO A SEGOVIA
Dal canto suo, l’Emilia Romagna Festival ricorda invece i 130 anni dalla nascita di Andrés Segovia, sinonimo stesso della chitarra classica. Martedì 21 al Ridotto del teatro Masini Luigi Attademo omaggerà il genio e la maestria di Segovia interpretando musiche di Johann Sebastian Bach, Mario Castelnuovo-Tedesco, Fernando Sor, Manuel de Falla, Joachim Turina, Cyril Scott e Manuel Maria Ponce.

CARNEVALE ALL’ALIGHIERI
Appuntamento speciale, domenica 19 febbraio alle 15.30 al teatro Alighieri, per Ravenna Musica, che proporrà un’originale rielaborazione di un’opera che di per sé nasce già molto originale. Si tratta del Carnevale degli Animali di Camille Saint-Saens, che per l’occasione sarà eseguito dall’orchestra Corelli diretta da Jacopo Rivani su testi del poeta ravennate Nevio Spadoni. L’opera sarà peraltro preceduta dalla suite da concerto Pulcinella di Stravinskij.

BALLO E PAROLE A CERVIA
Seconda tappa, venerdì 17 alle 18 alla Darsena del Sale di Cervia, per la nuova rassegna «La musica delle parole», che prevede approfondite «chiacchierate» coi protagonisti della musica da ballo e brevi showcase concertistici. Per l’occasione Paola Cevenini intervisterà Mirko Casadei, che presenterà il libro Il figlio del re. Storia e storie di Raoul Casadei. Il 24 febbraio, sempre sull’onda del liscio, sarà protagonista Mirco Mariani con Extraliscio. Una storia punk ai confini della balera.

FABER E IL LAVORO AL MAMAS
Doppietta dedicata alla canzone «impegnata» al Mamas club di Ravenna, dove venerdì 17 alle 21 tornerà il cantautore Alessio Lega, impegnato con il suo trio nel conerto-concept «Costruzione: odio il lavoro mentre non c’è», che prevede brani di Jannacci, Della Mea, Bertoli, Brassens, Pietrangeli, Dalla e tanti altri. Sabato 18 al Mamas tornerà a esibirsi la Bandeandrè, formazione «di casa» guidata da Gianluigi Tartaull con una sera ovviamente dedicata al repertorio di Faber.
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Instagram
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Via Severoli, 16 A
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
Redazione di Ravenna

via Arcivescovo Gerberto 17
Tel 0544/1880790
E-mail direttore@settesere.it

Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, Arcivescovo Gerberto 17.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-da-paolo-jannacci-a-enrico-ruggeri-passando-per-gli-algiers-intensa-settimana-concertistica-n37434 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione