Crac Ravenna calcio: Gianni Fabbri condannato a 4 anni. Due anni al figlio

Romagna | 09 Febbraio 2019 Cronaca
crac-ravenna-calcio-gianni-fabbri-condannato-a-4-anni.-due-anni-al-figlio
L'ex patron del Ravenna calcio Gianni Fabbri e' stato condannato a 4 anni per bancarotta fraudolenta e false comunicazioni sociali in concorso con il figlio Flavio e l'ex vicepresidente della squadra, Antonio Ciriello condannati entrambi a due anni. Questa la sentenza di primo grado del processo per il fallimento della squadra avvenuto nel 2012, emessa dal tribunale lo scorso 8 febbraio.L'accusa aveva chiesto 5 anni per Gianni Fabbri, un anno e quattro mesi per il figlio e due per Ciriello. Per il pm Alessandro Mancini, infatti, il crac del Ravenna calcio era da ricondursi alla gestione di Fabbri che con una serie di sponsorizzazioni fittizie ed operazioni illegali per coprire ammanchi in bilancio aveva decretato la fine della squadra.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.romagnafiere.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione