Calcio C, Foschi e il tour de force del Ravenna: "Per fortuna la rosa è più numerosa"

Romagna | 07 Marzo 2020 Sport
calcio-c-foschi-e-il-tour-de-force-del-ravenna-quotper-fortuna-la-rosa--pi-numerosaquot
Ilja Arcozzi
La bellezza di 11 partite in 40 giorni. Concentrate da domenica 15 marzo a domenica 26 aprile. Solo due settimane al momento senza turno infrasettimanale. Questo è il ritmo frenetico che attende il Ravenna (e tutte le squadre del girone B) fino al termine della stagione. I giallorossi saranno impegnati ben cinque volte negli ultimi 14 giorni di marzo e sei volte ad aprile. Per i bizantini saranno cruciali in particolare due precisi lassi temporali: tra il 18 ed il 29 marzo sfideranno quattro delle prime sei della classe (Padova, Carpi, FeralpiSalò e la capolista Vicenza), mentre tra il 1° e il 15 aprile se la vedranno invece con quattro delle ultime nove (Arzignano, Gubbio, Rimini e Verona). Ad oggi però la prima uscita dell’undici di coach Luciano Foschi, a meno di nuovi rinvii, dovrebbe essere quella sentitissima di domenica 15 alle ore 15 in casa dei cugini del Cesena.
Il calcio ai tempi del Coronavirus deve imparare a convivere con improvvise decisioni della Lega, giornate posticipate ed una costante sensazione di incertezza. L’allenatore del Ravenna spiega così il suo punto di vista: «Salvaguardare la salute dei nostri concittadini è la priorità assoluta. Tutto il resto passa in secondo piano. Comprendo l’importanza che il calcio ha nel nostro paese, ma in questo momento la salute degli italiani viene prima di tutto, ed è giusto fare tutto il possibile per tutelarla». Il calendario rischia in questo modo di diventare parecchio caotico ed anche le metodologie di allenamento potrebbero risentirne: «Stiamo lavorando e lavoreremo al meglio in questo periodo per farci trovare pronti ad ogni eventualità. Stiamo utilizzando questo tempo per recuperare tutti gli infortunati ed avere la rosa al completo. Ci rimbocchiamo le maniche e siamo pronti per giocare ogni tre giorni. Faremo tutto il possibile ed anche di più per raggiungere il nostro obiettivo della salvezza. Le nostre difficoltà sono pari a quelle delle altre formazioni, sarà avvantaggiato chi avrà la rosa più ampia. Noi in questo senso siamo fortunati perché abbiamo un organico numeroso». Foschi prosegue poi: «Il modo di lavorare in settimana sta cambiando perché è difficile programmare: i rinvii vengono decisi quasi all’ultimo. Tutto viene stabilito di settimana in settimana ed è soggetto a rapidi mutamenti. Insieme ai miei collaboratori abbiamo preparato due tipologie di programma: uno che è quello standard, e l’altro nel caso di eventuali rinvii».
Dall’inizio dell’anno, dopo il mercato invernale, i bizantini hanno collezionato 9 punti; tra le compagini della medio bassa classifica solo il Gubbio ha fatto meglio: «Siamo cresciuti, il merito è di tutti. I nuovi innesti senza dubbio hanno alzato la qualità della rosa. È migliorata la consapevolezza nei nostri mezzi, siamo riusciti a colmare le lacune dei primi sei  mesi della stagione. Abbiamo preso fiducia dopo aver passato diverse difficoltà, ma la classifica dice che non basta quello che abbiamo fatto finora. Serve ancora uno sforzo ulteriore». Che deve portare assolutamente il Ravenna a fare più punti contro le big: «Le grandi di questo girone sono brave a sfruttare ogni episodio. Hanno tanti giocatori che vengono dalle categorie superiori e al minimo errore ti puniscono. Non posso credere che abbiamo fatto un solo punto contro Imolese, Piacenza e Triestina; abbiamo giocato molto bene, ne avremmo meritati almeno cinque. E la nostra graduatoria sarebbe stata decisamente diversa. Quelle prove però ci fanno ben sperare per il futuro. Ce la possiamo giocare anche con le grandi. Ma fare delle belle prestazioni non basta, perché appena ti distrai, ti castigano. Il livello è altissimo - termina Foschi - è vietato rilassarsi perché si salverà chi sbaglierà di meno».
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Instagram
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Via Severoli, 16 A
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
Redazione di Ravenna

via Arcivescovo Gerberto 17
Tel 0544/1880790
E-mail direttore@settesere.it

Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, Arcivescovo Gerberto 17.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-calcio-c-foschi-e-il-tour-de-force-del-ravenna-per-fortuna-la-rosa-e-piu-numerosa-n23262 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione