San Patrignano, serie su Netflix, il pm Ercolani chiede di archiviare le posizioni di Red Ronnie e dei Muccioli

Emilia Romagna | 09 Gennaio 2024 Cronaca
san-patrignano-serie-su-netflix-il-pm-ercolani-chiede-di-archiviare-le-posizioni-di-red-ronnie-e-dei-muccioli
Per la Procura di Rimini Red Ronnie e i figli di Vincenzo Muccioli, Giacomo e Andrea, non diffamarono Walter Delogu, l'ex autista e stretto collaboratore del fondatore di San Patrignano. Il pm Davide Ercolani ha infatti chiesto l'archiviazione del fascicolo a carico dei tre, escludendone la responsabilità per l'esimente del diritto di critica e di cronaca e per l'assenza del dolo. La battaglia legale, seguita alla serie 'Sanpa' di Netflix, è stata avviata da Delogu che si riteneva diffamato dalle parole di Gabriele Ansaloni (Red Ronnie) e dai Muccioli in interviste riportate dalla stampa o da piattaforme di streaming nelle settimane successive alla pubblicazione della docuserie. In particolare contestava una errata ricostruzione della vicenda che portò Delogu a patteggiare una pena per estorsione ai danni di Muccioli, di essere stato accusato di aver provocato la morte di Muccioli e di aver subito giudizi negativi sulla sua persona e sulla funzione ricoperta nella comunità.
Per gli avvocati Guido Magnisi, difensore di Red Ronnie e Giulio Basagni, per Giacomo Maria Muccioli, "la richiesta di archiviazione è l'epilogo di un'indagine molto scrupolosa e puntuale in fatto e corretta in diritto". Il pm ha infatti riconosciuto come gli indagati "si siano mossi nel sacrosanto perimetro del diritto di cronaca (Red Ronnie, in veste di giornalista: pur in un periodo di grave compromissione del diritto di informazione) e di critica (i Muccioli), avendo commentato l'operato di Delogu sulla base di fatti per come effettivamente conosciuti e al tempo noti a molti dentro San Patrignano, come inequivocabilmente confermato dagli insuperabili esiti delle investigazioni difensive raccolte e depositate al Pm". L'altro figlio di Muccioli, Andrea Maria, che succedette al padre nella guida della comunità, è stato difeso dall'avvocato Alessandro Catrani. La Procura di Rimini nei mesi scorsi ha chiesto l'archiviazione anche per l'indagine per diffamazione scattata in seguito alla denuncia presentata dai Muccioli contro Netflix e gli autori della serie.
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Instagram
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Via Severoli, 16 A
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
Redazione di Ravenna

via Arcivescovo Gerberto 17
Tel 0544/1880790
E-mail direttore@settesere.it

Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, Arcivescovo Gerberto 17.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-emilia-romagna-san-patrignano-serie-su-netflix-il-pm-ercolani-chiede-di-archiviare-le-posizioni-di-red-ronnie-e-dei-muccioli-n42448 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione