Ravenna, parla Bissi (T&C): «In arrivo nuove aree di parcheggio grazie a un investimento da 3 milioni»

Emilia Romagna | 11 Marzo 2023 Economia
ravenna-parla-bissi-tandc-in-arrivo-nuove-aree-di-parcheggio-grazie-a-un-investimento-da-3-milioni
Elena Nencini
E’ un terminal dedicato esclusivamente al traffico ro-ro ovvero alle navi traghetto che caricano camion e semirimorchi: si parla di circa 80mila semirimorchi movimentati ogni anno e di un centinaio di addetti tra dipendenti ed esterni. La T&C, società interamente partecipata dall’Autorità Portuale di Ravenna (AdSP), è uno dei gate nazionali delle Autostrade del Mare.La movimentazione dei rimorchi copre la tratta Ravenna-Brindisi-Catania ed è gestita dalla società Grimaldi, che un mese fa ha presentato una manifestazione di interesse per prendere in affitto parte dell’area del Terminal Traghetti di Ravenna.
Alberto Bissi, amministratore unico della società T&C Traghetti e Crociere, racconta di un trend in crescita, grazie anche alla Brexit, e delle novità in arrivo. 
Come è andato il 2022?
«Si è chiuso con un +6,79% rispetto al 2021 di merci movimentate, parliamo di 81.322 mila rotabili movimentate. 
Un traffico che non è stato intaccato dalla guerra in Ucraina in quanto non trasportiamo né rinfuse né merci provenienti da quel paese. 
Possiamo dire che il 2023 è partito bene con + 22.07% a gennaio rispetto allo scorso anno, e a fine febbraio quasi +15% rispetto allo stesso bimestre del 2022. 
In questo momento, a causa di un cedimento che ha interessato una porzione della banchina adiacente alla nostra area, i traghetti in arrivo sono costretti ad ormeggiare occupando una parte della banchina del terminal vicinale, affidata a Sapir che ce lo ha consentito. In ragione di ciò non ci sono stati danni economici per la società».
Novità per il 2023?
«Abbiamo appena sottoscritto il contratto per asfaltare una nuova area interna di 30mila mq per la nuova domanda dei veicoli destinati alla sosta per lo sbarco dai nuovi traghetti e contemporaneamente ai veicoli in sosta in attesa dell’imbarco. La gara è stata vinta dalla Beltrami costruzioni di Cremona. In tutto un investimento di circa 3 milioni di euro, realizzato in parte con risorse proprie della società ed in parte con finanziamento ottenuto da un istituto di credito. Se le cose vanno come devono andare tra 6 mesi ci sarà la consegna dei lavori. La possibilità di controlli sugli ordigni bellici potrebbe allungare di un paio di mesi i lavori».
I traffici si mantengono stabili come destinazioni?
«Il traffico dei traghetti ha origine a Ravenna ed ha Catania come capolinea, con un cambio a Brindisi, per i rimorchi che devono prendere il traghetto destinazione Grecia. Qui vengono imbarcate un centinaio di autocisterne di provenienza dalla Grecia che portano olio di oliva o mosto, a seconda dei periodi. Un’altra parte di traffico che è cresciuto enormemente è quello con Malta in ragione della Brexit: prima erano obbligati a comprare solo prodotti inglesi, adesso - da quando l’Inghilterra è uscita dall’Europa - il traffico è cresciuto enormemente con circa 10-15 semirimorchi per Malta che fanno cambio traghetto a Catania. Malta sceglie oggi di importare prodotti più vicini fisicamente».
I problemi sulle sponde del terminal?
«Entro la fine del mese il danno derivato dal cedimento della porzione di banchina sarà ripristinato. È stato un danno imprevedibile, non legato ai lavori in corso sui fondali. Il danno è comunque contenuto
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Instagram
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Via Severoli, 16 A
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
Redazione di Ravenna

via Arcivescovo Gerberto 17
Tel 0544/1880790
E-mail direttore@settesere.it

Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, Arcivescovo Gerberto 17.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-emilia-romagna-ravenna-parla-bissi-tandc-in-arrivo-nuove-aree-di-parcheggio-grazie-a-un-investimento-da-3-milioni-n37712 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione