Ravenna, il 70% di Setramar in mano agli americani, che investiranno sul porto bizantino

Emilia Romagna | 27 Novembre 2023 Economia
ravenna-il-70-di-setramar-in-mano-agli-americani-che-investiranno-sul-porto-bizantino
Davidson Kempner Capital Management LP (Davidson Kempner), società globale di gestione degli investimenti, One33, il suo partner operativo per l’Italia, e gli azionisti di Gruppo Setramar, principale operatore terminalistico leader nel segmento “dry and bulk” e della logistica, hanno raggiunto un accordo che porterà Davidson Kempner a detenere indirettamente il 70% del capitale della divisione portuale del Gruppo.

Una nota dell'azienda prosegue affermando che la partnership tra i soci di Gruppo Setramar e Davidson Kempner apre un nuovo capitolo per la società e conferma la centralità strategica del porto di Ravenna nell’Alto Adriatico. «La società sarà ora in grado di focalizzarsi sulla propria strategia di crescita sia nel porto di Ravenna sia a livello nazionale, con l’obiettivo di sviluppare una piattaforma integrata nell’ambito dell’economia del mare italiana». 

«Siamo veramente felici di aver raggiunto un accordo con un investitore internazionale come Davidson Kempner, che ha compreso il valore e le potenzialità di Gruppo Setramar” ha detto Nicolò Poggiali, amministratore delegato di Gruppo Setramar. “In questo nuovo contesto crediamo fortemente che la nostra conoscenza dell’industria e dello scenario locale contribuirà all’ulteriore sviluppo della divisione logistica del Gruppo, creando allo stesso tempo valore per il territorio. L’accordo darà inoltre impulso all’intero settore, rafforzando la filiera di approvvigionamento e distribuzione del sistema industriale nazionale nel suo complesso». 

Fondato nel 1967, il Gruppo Setramar opera nei settori della logistica portuale, del trading, dell’energia, dell’agrifood e dell’immobiliare; nel settore della logistica e dei servizi portuali è il primo operatore privato italiano per merci dry bulk. Operante nel porto di Ravenna attraverso quattro terminal portuali multipurpose, aree di proprietà di oltre 600 mila metri quadrati, circa 2 Km di banchine e 20 gru portuali, con oltre 200 dipendenti è in grado di movimentare fino a 7 milioni di tonnellate di prodotti siderurgici, cereali e sfarinati, agroalimentari in genere, fertilizzanti, minerali, inerti, prodotti forestali, merci varie e in colli, project cargo e containers.

Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Instagram
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Via Severoli, 16 A
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
Redazione di Ravenna

via Arcivescovo Gerberto 17
Tel 0544/1880790
E-mail direttore@settesere.it

Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, Arcivescovo Gerberto 17.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-emilia-romagna-ravenna-il-70-di-setramar-in-mano-agli-americani-che-investiranno-sul-porto-bizantino-n41820 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione