Pranzi e cene delle Festività: i consigli per viverli con equilibrio della nutrizionista Gaia Nonni

Emilia Romagna | 23 Dicembre 2023 Buon Appetito
pranzi-e-cene-delle-festivit-i-consigli-per-viverli-con-equilibrio-della-nutrizionista-gaia-nonni
Gaia Nonni - I giorni di festa sono momenti magici che non torneranno più, e in quanto tali vanno vissuti insieme alle persone che si amano, senza che la nostra mente sia troppo impegnata da preoccupazioni riguardanti diete e aumenti di peso: non saranno pochi giorni a farci ingrassare, viviamoli con serenità.
La prima cosa da fare è rimanere realistici e razionali, perché se è vero che per Natale possiamo concederci qualche stravizio, è altrettanto vero che dovremmo cercare di mantenere un equilibrio, magari evitando di prendere il bis di ogni portata o provando a muoverci un po’ tra un pasto e l’altro, anche con qualcosa di semplice come una passeggiata. Un errore che spesso commettiamo senza nemmeno rendercene conto è di spiluccare durante il corso della giornata alimenti ad alta densità calorica, che ci daranno poca soddisfazione e poco senso di pienezza, ma moltissime calorie in più.
Un altro consiglio riguarda il consumo incontrollato di panettone o di pandoro: sono innegabilmente prodotti tipici, legati ad una cultura antichissima e senz’ombra di dubbio deliziosi, ma sarebbe meglio evitare di mangiarli tutti i giorni, a colazione o a fine pasto, perché questo porterebbe ad un eccesso di calorie e conseguente aumento di peso senza quasi farcene accorgere; molto meglio consumarli con consapevolezza, solo un paio di volte, magari come spuntino.
Per quanto riguarda l’ alcol, chiedere di rinunciarci in toto durante le feste sembra una crudeltà; in dosi ridotte, dunque, può tranquillamente essere consumato, perché l’ etanolo, la molecola nociva per il nostro organismo, in piccole quantità non porta a nessun tipo di problematica. Chiaramente in questi casi è meglio bere durante i pasti, in modo che l’alcol sia assorbito più lentamente e, se possibile, sorseggiando lentamente il drink di nostra scelta. Infatti, l’organismo può metabolizzare solo una certa quantità di alcol etilico all’ora: se si superano queste quantità, l’alcolemia comincerà a dare sintomi neurologici o gastrointestinali. Ci sono altri piccoli accorgimenti che possono dimostrarsi utili nel rendere questi giorni di festa un po’ più sani dal punto di vista nutrizionale: ridurre la quantità di zucchero o, dove possibile, sostituirlo col miele; preferire il cioccolato fondente a quello al latte; utilizzare l’olio extravergine d’oliva al posto del burro; evitare le fritture e, quando possibile, cuocere al forno, ecc..
Un’ altra cosa alla quale di solito si fa poco caso è la quantità colossale di cibo che ogni anno viene preparata in occasione del Natale; per quanto si tratti di una giornata all’insegna dell’ abbondanza, bisogna ricordare che gli sprechi alimentari sono, in primo luogo, un problema per il pianeta e, in secondo luogo, un attentato alla dieta. Già, perché se ci mettiamo nelle condizioni di dover finire troppi avanzi, i giorni effettivi di sgarro diventano molti più di quelli inizialmente programmati, con il rischio di trovare una brutta sorpresa quando saliamo sulla bilancia. Se avanza del cibo, una bella idea sarebbe quella di regalarlo ad amici e parenti o, in alternativa, ad associazioni che si occupano di ridistribuirlo a chi ne ha bisogno.
Se dopo le festività vediamo che il nostro peso è in aumento o comunque diventa faticoso rientrare in un regime alimentare sano e bilanciato, possiamo sempre decidere di farci un regalo per l’anno nuovo e chiedere una consulenza ad una nutrizionista, che come specialista dell’alimentazione ci aiuterà nel seguire un percorso alimentare, insegnandoci a mangiare in modo sano per prepararci ai futuri Natali con una maggiore consapevolezza e serenità.

LA RICETTA
Dolcetti natalizi

Ingredienti: una banana, 50g di fiocchi d’avena, 50g di cioccolato fondente e frutta fresca a piacere. Preparazione: in una ciotola schiaccia la banana e aggiungi i fiocchi di avena (più le banane sono mature più e semplice la realizzazione). Forma dei dischetti con il preparato e adagiali su una teglia rivestita da carta forno. Inforna a 180° per 20 minuti in modalità statica. Sciogli, infine, a bagnomaria la cioccolata nel frattempo e una volta pronti i biscotti riempili di cioccolata e frutta fresca a piacere! I dolcetti pinnò essere assaggiati subito o lasciati in frigorifero e mangiati successivamente: successo assicurato!
 
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Instagram
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Via Severoli, 16 A
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
Redazione di Ravenna

via Arcivescovo Gerberto 17
Tel 0544/1880790
E-mail direttore@settesere.it

Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, Arcivescovo Gerberto 17.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-emilia-romagna-pranzi-e-cene-delle-festivit-i-consigli-per-viverli-con-equilibrio-della-nutrizionista-gaia-nonni-n42265 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione