RAVENNA | Dopo un inverno ricco di esposizioni, al Mar nel 2014 «L'incanto dell'affresco»

Ravenna | 28 Settembre 2013 Cronaca
ravenna--dopo-un-inverno-ricco-di-esposizioni-al-mar-nel-2014-lincanto-dellaffresco
Saranno tante le iniziative che contraddistingueranno l'inverno del Museo d'arte della città (Mar) in attesa della grande mostra che si aprirà il 16 febbraio «L'incanto dell'affresco.

Capolavori strappati da Pompei a Giotto da Correggio a Tiepolo» (fino al 15 giugno). Nel frattempo il 12 ottobre, in occasione della Notte d'oro e del Festival internazionale del mosaico contemporaneo, aprono tre mostre: il Premio internazionale Gaem - Giovani artisti e mosaico che espone 12 opere musive, tra cui verranno scelti due vincitori. Il ciclo di esposizioni monografiche dedicate a figure di primo piano dell'arte contemporanea si arricchisce poi di una mostra di grande rilievo che ha come protagonista Valerio Adami. Cinquanta tele in cui il pittore delinea il proprio stile caratterizzato da campiture piatte di colori puri, privi di chiaroscuro in un personale confronto con le forme della Pop Art americana e il segno grafico dei fumetti. Le sue opere sono una sorta di racconto fantastico e ironico della realtà, carico di riferimenti colti e allegorie. Segnali dal limite è l'imponente opera del giovane artista sloveno Andrej Koruza esposta per OPEN MAR-Open Museum. Si tratta di un'opera di mosaico in movimento, che mostra le meraviglie della meccanica applicata al mosaico. Si continua a dicembre con le esposizioni delle opere realizzate dagli artisti che hanno partecipato al Premio Marina di Ravenna e Critica in arte, dedicata a giovani artisti e giovani critici d'arte. L'idea della mostra dedicata all'affresco nasce ai curatori Claudio Spadoni e Luca Ciancabilla da una frase del grande storico dell'arte Roberto Longhi, come racconta Spadoni:«sull'onda del successo della prima "Mostra di affreschi staccati" a Firenze nel 1957, Longhi pensò alla necessità di allestire un'esposizione che potesse ripercorrere la storia e fortuna della pratica del distacco delle pitture murali, una storia del gusto, del collezionismo, del restauro, e tutela di quella parte fondamentale dell'antico patrimonio pittorico italiano». Una mostra che ripercorre la storia della tecnica - dagli stacchi a massello ai trasporti settecenteschi fino agli strappi del Novecento - ma che presenta allo stesso tempo bellissime opere d'arte salvate dalle incurie della guerra o dai disastri naturali proprio grazie a questa tecnica. Si potranno ammirare così opere provenienti da Pompei e Ercolano, per poi passare nel Rinascimento con la Maddalena piangente di Ercole de Roberti, il gruppo di angioletti di Melozzo da Forli, al Seicento con Guido Reni, Domenichino, Guercino, i Carracci fino al Settecento con Tiepolo. La mostra si divide in cinque sezioni, ordinate secondo un indirizzo storico-cronologico: dai primi masselli cinque-seicenteschi, ai trasporti settecenteschi, compresi quelli provenienti da Pompei ed Ercolano, agli strappi ottocenteschi, fino alle sinopie staccate negli anni Settanta del Novecento. Tra le opere che sicuramente testimoniano un legame speciale con Ravenna l'affresco delle serie degli Uomini Illustri di Andrea del Castagno che raffigura Dante Alighieri.
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Instagram
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Via Severoli, 16 A
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
Redazione di Ravenna

via Arcivescovo Gerberto 17
Tel 0544/1880790
E-mail direttore@settesere.it

Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, Arcivescovo Gerberto 17.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it n2815-ravenna-dopo-un-inverno-ricco-di-esposizioni-al-mar-nel-2014-l-incanto-dell-affresco- 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione