LUGO | Ecco il monumento alla crisi

Ravenna | 31 Luglio 2013 Cronaca
lugo--ecco-il-monumento-alla-crisi
Eccola, finalmente. La Meridiana dei popoli, il monumento più discusso degli ultimi anni, inesauribile fonte di chiacchere per i lughesi, ha toccato i 21 metri di altezza. Alcuni la chiamano calamita, ad altri vengono in mente i rasoi o il grattacielo di Cesenatico. I cinefili più sottili ci vedono il monolite di Stanley Kubrick, altri il menhir di Obelix. Ma è una porta. Manca il rivestimento dell'uscio, ma sarà una porta stilizzata. E brillerà alla notte come la Tour Eiffel. Poi l'artista, Mario Nanni originario di Bizzuno, deciderà di che colore farla. Sta a ricordare la Costituzione, la Resistenza, i diritti umani, i valori europei. Vi sarà inciso l'articolo 4 della Carta costituzionale, quello che parla di lavoro. Quello che, anche nella ricca Romagna, manca sempre di più. Costerà 125mila euro. Soldi che, per diversi detrattori, andavano spesi in altro modo, soprattutto con questi chiari di luna.

Alcuni rimpiangono il vecchio bar Sonia, soprattutto chi non ha perso l'abitudine a tirar tardi. Chi capisce di arte si lancia in critiche estetiche, il pedone lughese guarda con una certa diffidenza al cantiere. E pensa all'Ala di Baracca e alla Rocca. Le novità, soprattutto in campo urbanistico, non sono mai state facili da digerire. Hanno bisogno di tempo per essere metabolizzate, per diventare parte della città. Così magari fra qualche anno, guardando a terra l'ombra rivolta al Globo, capiremo che è mattina, e che quando pende verso via Acquacalda si sta facendo sera. Poi guarderemo in alto, incrociando lo sguardo con quello la colomba appollaiata sulla Meridiana, ci ricorderemo del periodo in cui il lavoro latitava e la crisi ci faceva dormire sulle spine. Sperando che tutto questo sia solo un brutto ricordo.
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Instagram
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Via Severoli, 16 A
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy & Cookie Policy - Preferenze Cookie
Redazione di Ravenna

via Arcivescovo Gerberto 17
Tel 0544/1880790
E-mail direttore@settesere.it

Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, Arcivescovo Gerberto 17.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it n2662-lugo-ecco-il-monumento-alla-crisi 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione