Yoga, una manna per i bimbi: "Meno tesi e più consapevoli"

Romagna | 26 Ottobre 2019 Mamma Mia!
yoga-una-manna-per-i-bimbi-quotmeno-tesi-e-pia1-consapevoliquot
«I bambini hanno già lo yoga dentro di sé, molti movimenti per loro sono naturali. Quello che va ad aggiungere la pratica è la consapevolezza che, in un tempo più dilazionato e in una quotidianità dai riti meno serrati, forse, avrebbero». Silvia Santucci, educatrice e insegnante di yoga per bambini in vari centri della provincia di Ravenna, ha incontrato lo yoga quando era poco più che ventenne: «Ma la vera rivelazione l’ho avuta cinque anni fa quando oltre a riscoprirne i benefici su di me, ho trovato molte connessioni con la pedagogia». Dopo una prima formazione sullo yoga in fascia, Silvia ha continuato a frequentare master e corsi, introducendo la pratica anche nel nido in cui lavora, per i bambini dai due ai tre anni: «Quello che sempre più spesso noto, al di là degli aspetti ludici e dei movimenti del corpo, è il bisogno, da parte dei bambini, di un contatto visivo e di una libertà di esprimere vissuti ed emozioni. Ecco perché andrò a proporre, una volta al mese, anche un momento di condivisione con le famiglie. Lo yoga diventa benefico per tutti e trovo che abbia risvolti preventivi incredibili, laddove la capacità di ascoltarsi e di ascoltare gli altri si trasforma in empatia, utilissima, per esempio, contro il bullismo»
Aspetti che anche Federica Samorì, educatrice e insegnante di Giocayoga, conferma: «A differenza di quanto si potrebbe pensare, non parliamo di una pratica che serve a calmare i bambini: quando escono dalle lezioni, anzi, possono essere ancora più carichi, ma di sicuro più centrati e consapevoli di come si sentono». L’albero, l’arco, il guerriero e il pesce sono alcuni degli asana (posizioni dello yoga) che i bambini imparano a conoscere attraverso la narrazione di una storia che si dipana con l’aiuto di libri o di flash cards: «Attraverso questa pratica ho unito diversi saperi, quelli di una disciplina antichissima che, per quanto riguarda i bambini, si accosta ai principi della pedagogia contemporanea, e alla mia esperienza professionale come educatrice con bambini con disabilità». Si tratta di una pratica utile anche a migliorare i disturbi dell’attenzione e a lenire l’ansia: «Nessuno è in competizione con l’altro ma solo con se stesso e con il proprio corpo che si comincia a conoscere stando insieme agli altri. C’è un’assenza di giudizio, utile soprattutto per i bambini più grandi». Dopo un rito iniziale, si procede col riscaldamento attraverso vari giochi, la pratica dello yoga mediante la narrazione di una storia, poi una conclusione con un momento dedicato al rilassamento che può essere accompagnato da una piccola visualizzazione o yoga nidra, una tecnica che stimola nel bambino la capacità immaginativa e che libera il corpo da tensioni. Non manca mai una restituzione sotto forma di disegno o una riflessione su quanto vissuto: «Una volta al mese organizzo incontri per le famiglie, così che i genitori possano conoscere meglio il metodo e stare con i propri bambini».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione