settesere it notizie-romagna-volley-superlega-la-regia-internazionale-va-di-moda-alla-consar-n29942 001
Vai a https://fuorifestival.emiliaromagnacreativa.it
Vai a https://fuorifestival.emiliaromagnacreativa.it

Volley Superlega, la regia internazionale va di moda alla Consar

Romagna | 11 Luglio 2021 Sport
volley-superlega-la-regia-internazionale-va-di-moda-alla-consar
Marco Ortolani
La cabina di regia della pallavolo ravennate targata Consar sarà occupata da Milan Peslac, 23enne veronese di origine serba, in una curiosa affinità con la nuova schiacciatrice dell’Olimpia Teodora Katarina Bulovic, anch’ella italiana (di Rovereto) ma di famiglia serba. 
Peslac avrà sulle spalle una responsabilità importante, poiché la squadra (che nel frattempo si è arricchita anche del martello svizzero Luca Ulrich e dei centrali Candeli ed Erati oltre al cavallo di ritorno Riccardo Goi nel ruolo di libero) è attesa ad un anno in salita, contro una concorrenza che ha avuto più tempo e più mezzi per allestire i propri roster, tutti ormai completi, mentre quello ravennate è pieno di X e di conseguenza di incognite. Peslac è un giocatore di evidente talento, ma ancora piuttosto acerbo nelle sue esperienze da titolare. Nell’ultimo anno, a Verona, è stato il vice di Luca Spirito, che in passato aveva guidato proprio Ravenna; in precedenza a Cisterna contendeva il ruolo all’esperto Sottile, mentre a Padova è stato il vice di Travica. Il nuovo acquisito si inserisce in una galleria di registi italiani e stranieri che è il vanto di Ravenna: da Gianmarco Venturi, che diresse la Conad nei primi due anni del ritorno in A2 (fine anni Ottanta), alla lunga epopea (5 anni) di Fabio Vullo, seguito da Bellini e dal francese Laurent Chambertin, che fu la prima scelta straniera nel ruolo. La Marcegaglia Ravenna, in serie A2, si affidò all’argentino Garnica e poi scelse il ravennate Antonio Corvetta per allestire la squadra che, nel 2011, riconquistò la massima categoria. In questo decennio di A1-Superlega Ravenna ha ammirato due registi stranieri di qualità come Zukhouski e Toniutti che esplicitarono il loro valore soprattutto dopo il passaggio ravennate (Toniutti arrivò a vertici mondiali), l’argentino Cavanna e lo statunitense McKibbin. Ancora Argentina, in anni più recenti, con Santi Orduna, che diresse i ragazzi di Fabio Soli alla conquista della Coppa Challenge nel 2018, mentre la regia «made in Italy» è stata ben rappresentata da Luca Spirito e Davide Saitta. 
Nell’ultima stagione un ritorno alla «regia esterofila» con il franco-brasiliano Rafa Redwitz (tentato dalla possibilità di rimanere a Ravenna, ma alla fine andato ad allenare in Francia, con un percorso campo-panchina compiuto, a suo tempo, anche dal greco Sakis Psarras) supportato dal serbo Batak. Ora la parola, o per meglio dire la palla, passa a Milan Peslac.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-volley-superlega-la-regia-internazionale-va-di-moda-alla-consar-n29942 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione