settesere it notizie-romagna-tokyo-2020-giochi-blindati-al-via-con-un-italia-da-record-e-quattro-ravennati-n30098 001
Vai a https://fuorifestival.emiliaromagnacreativa.it
Vai a https://fuorifestival.emiliaromagnacreativa.it

Tokyo 2020, Giochi blindati al via con un'Italia da record e quattro ravennati

Romagna | 22 Luglio 2021 Sport
tokyo-2020-giochi-blindati-al-via-con-unitalia-da-record-e-quattro-ravennati
La lunga attesa dopo il rinvio di un anno fa, la grande paura dell’esplosione dei nuovi contagi, la voglia di respirare un’aria magica e speciale, la possibilità di salire sul podio e di stringere una medaglia. Cinque anni dopo Rio 2016, tornano le Olimpiadi, con il Giappone e la sua capitale Tokyo che hanno raccolto il testimone dal Brasile con un anno di ritardo causa Covid. E proprio la pandemia, nell’ultimo anno, ha lasciato il segno obbligando gli organizzatori a non aprire gli impianti al pubblico e a chiudere tutti gli atleti dentro una «bolla», come da protocollo sanitario, anche se si contano già diversi contagiati prima del via. La cerimonia di apertura di Tokyo 2020 andrà in onda dalle 13 alle 16.30 (orario italiano) di venerdì 23 luglio, data di inizio dei Giochi. 

LE CURIOSITA’
L’antipasto dei Giochi, come spesso accade, è stato servito in anticipo da alcuni sport di squadra. Sono stati ufficialmente calcio e softball ad inaugurare la rassegna di Tokyo mercoledì, a giornale già in stampa, quando sono cominciati i primi incontri dei rispettivi tabelloni eliminatori (nel calcio l’Italia è assente, nel softball è presente). La cerimonia di apertura è in programma allo stadio Olimpico, impianto da 68.000 spettatori, nel quale si svolgeranno poi le gare di atletica e la finale di calcio femminile. Lo stesso Olimpico ospiterà naturalmente anche la cerimonia di chiusura domenica 8 agosto. Dieci impianti sono situati nella «zona dell’eredità», che copre l’area centro-occidentale di Tokyo. Quattro di questi furono usati già nei Giochi della XVIII Olimpiade del 1964. Quindici impianti si trovano nella «zona della baia di Tokyo», che copre l’area centro-orientale della capitale giapponese e include diverse isole artificiali come Ariake e Odaiba. Sono invece undici i siti di gare fuori da Tokyo e sei gli stadi (escluso l’Olimpico) nei quali si svolgeranno i due tornei di calcio. Lo scorso 9 dicembre 2019 la Wada ha deciso di estromettere la Russia dai Giochi in seguito ad alcuni controlli antidoping, mentre pochi mesi fa la Corea del Nord ha scelto di non mandare propri atleti in Giappone per non rischiare di esporsi al contagio. Saranno 207 i Paesi partecipanti, provenienti da tutti i continenti. I Giochi della XXXII Olimpiade prevedono 33 sport per un totale di 50 discipline divise in 339 eventi. Sono quattro gli sport introdotti quest’anno: si tratta di karate sportivo, arrampicata sportiva, surf e skateboarding.

ITALIA TEAM
Con 384 atleti qualificati - 197 uomini e 187 donne - quella dell’Italia Team che parteciperà alle Olimpiadi di Tokyo sarà la spedizione italiana più numerosa di sempre della storia. Numeri da record per lo sport italiano che, oltre alla presenza in 36 discipline differenti, compresi i nuovi sport olimpici, sfiora la parità di genere. La Regione italiana più rappresentata ai Giochi sarà la Lombardia con 58 atleti seguita da Lazio con 40 e Veneto con 36. Folto il gruppo «estero» che comprende gli atleti nati non in territorio italiano (46). Tutte le regioni sono rappresentate, anche con un solo atleta: è il caso di Valle d’Aosta e Molise. Per quanto riguarda la provincia di Ravenna, saranno quattro gli atleti in gara: i ravennati Bruno Rosetti (canottaggio), Sofia Ceccarello (tiro a segno) e Milena Baldassarri (ginnastica ritmica) e la massese Sara Errani (tennis). Nel gruppo è presente anche Jessica Rossi, portabandiera assieme al ciclista Elia Viviani (il Coni ha proposto al Cio anche Paola Egonu): la tiratrice è nata a Cento, ma è cittadina onoraria di Conselice.

IN TV
La copertura integrale dell’evento se l’è aggiudicata Discovery+ che manderà in onda tutti gli eventi di tutti gli sport e che trasmetterà oltre 3.000 di programmazione in diretta. Anche la Rai manderà in onda le Olimpiadi, in chiaro, con 200 ore complessive di programmazione. L’emittente di stato trasmetterà tutte le gare principali, tra le tante i 100 metri maschili, da sempre l’evento più atteso, le finali di nuoto e di scherma. Il fuso orario giocherà un ruolo importante nella fruizione dell’evento. Il Giappone è avanti di sette ore rispetto all’Italia, ciò sta a significare che tante medaglie verranno assegnate quando in Italia sarà notte fonda. E per questo sono previste tante ore di repliche sia sui canali Rai che su Discovery+. Sky e Dazn non hanno acquistato i diritti tv dei Giochi Olimpici, ma gli abbonati di Dazn avranno la possibilità di seguire le Olimpiadi perché nell’abbonamento è inserito anche il canale Eurosport, che trasmetterà i Giochi Olimpici. Le gare saranno non trasmesse su RaiPlay, vista l’assegnazione dei diritti in streaming a Discovery+.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-tokyo-2020-giochi-blindati-al-via-con-un-italia-da-record-e-quattro-ravennati-n30098 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione