Soddisfazione del Mei per la Risoluzione della Camera sullo spettacolo dal vivo

Romagna | 06 Maggio 2020 Cultura
soddisfazione-del-mei-per-la-risoluzione-della-camera-sullo-spettacolo-dal-vivo
Positivo riscontro del documento degli Stati Generali della Musica Indipendente ed Emergente sulla Risoluzione unitaria votata ieri all’unanimità alla Commissione Cultura della Camera. Le diciotto realtà e associazioni rappresentati della filiera delle piccole imprese, che ruotano intorno al Mei di Faenza, hanno visto ripresi veri e propri paragrafi delle loro proposte. In particolare tra le risoluzioni si evidenziano positivamente:
- la necessità di proseguire con gli incontri anche con le realtà minori del settore dello spettacolo e della musica
- l'allargamento del sostegno ai lavoratori intermittenti
- l'impegno a favorire la promozione della musica popolare
- l'idea di assumere iniziative a sostegno delle piccole imprese del settore musicale per sostenere quelle figure professionali – produttori, editori, promoter, organizzatori di festival, club e discoteche – che costituiscono il vero e proprio motore della filiera della musica dal vivo.

Il Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti scriverà già oggi una nota ufficiale al Governo e al Mibact, per passare da subito ai fatti concreti e all’allestimento di un tavolo insieme alle associazioni AudioCoop per le indies, AIA per gli Artisti, Rete dei Festival per i live, It Folk per la rete degli artisti e eventi folk, Anat e Asmea Promoter di Feste e Sagre, Cafim Strumenti Musicali, Siedas Diritti d’Autore e Connessi, Premio dei Premi per il Circuito Festival Canzone d’Autore, Agimp per i Giornalisti Musicali , Circuito Fiere del Disco con Music Day, Circuito Negozi di Dischi con Discoteca Laziale, Circuito Orchestre con Moreno Il Biondo, Circuito Artisti Popolari del Sud di Antonio Bruno e Enzo La Gatta, Circuito Artisti Circuiti Teatrali con Alexian Santino Spinelli, Circuito Distributori Musicali con Good Fellas, Circuito Riviste e Media con Musica Jazz, Esibirsi per i tecnici e i lavoratori precari dello spettacolo e tante altre realta’.

Tale tavolo deve da subito allargare al massimo la partecipazione ai bandi di festival e artisti che stanno uscendo dal Mibact, non impedendo ad alcuno di partecipare, allargare al massimo i criteri per i 130 milioni a disposizione del settore aumentando la cifra portandola nel tempo almeno a un primo raddoppio favorendo i modelli legati al futuro del settore, inserire norme integrative del primo decreto Cura Italia che supportino come coi voucher gli eventi musicali gratuiti e non a prevendita annullati, allargare la cassa integrazione e dei fondi Inps a tutte le figure del settore musicale, nessuna esclusa, inserire produttori ed editori nei primissi interventi, avviare un confronto per studiare una Fase 2 da subito per gli eventi piccoli e medi che si integrino alla proposta dell’Agis per le Fondazioni Lirico Sinfoniche e i Grandi Eventi, attivare un tavolo di lavoro con la Rai per una programmazione estiva che risponda alle esigenze del nuovo publbico musicale del paese dando più spazio ai festival indipendenti e attivare monetizzazioni integrative oltre ai live anche sul piano digitale per gli artisti con una piattaforma specifica.

“Esprimiamo soddisfazione per la risoluzione approvata all’unanimità alla Commissione Cultura della Camera - dichiara Giordao Sangiorgi del Mei - perchè è stato riconosciuto il ruolo principale come motore della musica dal vivo da parte delle piccole imprese del Made in Italy musicale e cioè di coloro, che a rischio delle loro risorse, investono nella musica come i produttori e gli editori, i promoter e i festival, i club e le discoteche e che meritano di essere supportate con forza da subito sia economicamente che legislativamente per ripartire quanto prima e fare ripartire la musica, in modo fare ripartire aggregazione, economia e occupazione. Si tratta di un riconoscimento importante e di grande soddifazione”


 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-soddisfazione-del-mei-per-la-risoluzione-della-camera-sullo-spettacolo-dal-vivo-n24121 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione