Sergio Castellitto e Lugo e Virginia Raffaele a Ravenna sono i protagonisti sui palcoscenici in provincia

Romagna | 14 Gennaio 2023 Cultura
sergio-castellitto-e-lugo-e-virginia-raffaele-a-ravenna-sono-i-protagonisti-sui-palcoscenici-in-provincia
Federico Savini
Due grandi protagonisti (in scena da giovedì 19) e parecchi spettacoli di vario tenone animano nel vero senso della parola la settimana della ripartenza per le attività teatrali in provincia di Ravenna, che non si faranno mancar nulla dal comico al contemporaneo, dalle riletture della Storia fino all’opera nella forma di «pasticcio».
 
LUGO
È uno Zorro decisamente sui generis quello che porterà a Lugo il grande Sergio Castellitto, impegnato al teatro Rossini di Lugo da giovedì 19 a domenica 22 (per tre sere alle 20.30 e la domenica alle 16) con un personaggio nato dalla penna di Margaret Mazzantini. La storia di vagabondo, che la sua vita e le scelte che lo hanno portato a vivere sulla strada. Un uomo messo ai margini dalla società, che attraverso il suo «filosofare allegro» restituisce il senso ultimo, la complessità e l’imprevedibilità dell’esistenza, tra momenti tragicomici e scrosci emozionali.
 
RAVENNA
Lo spettacolo più atteso della densa settimana teatrale ravennate (vedi anche il box sull’opera) è senz’altro quello di Virginia Raffaele, che torna quindi nella nostra provincia con Samusà, un monologo autobiografico che ripercorre la vita dell’attrice crescita davvero in un luna park romano. Le memorie dell’artista si fondono in scena con la sua fantasia, lasciando emergere personaggi di un repertorio sfrenato e dando vita al popolo sghembo di una surreale commedia umana. A concertare i ritmi e i toni di questo vortice dell’immaginario interviene il tocco registico di Federico Tiezzi.
La settimana scenica comincerà però al teatro Rasi, dove venerdì 13 e sabato 14 Teodoro Bonci del Bene porterà sul palco il monologo Dati sensibili: New Constructive Ethics, prova d’attore piena di sdoppiamenti e con molte figure virtualmente in scena, tra domande e risposte nate da interrogazioni sulle possibilità di una nuova etica. Tipo: «Se, premendo un pulsante, potessi cancellare sette miliardi di persone evolutivamente non sviluppate, lasciando solo i più tolleranti e intelligenti, accetteresti di premere quel pulsante?».
 
FAENZA
Lunedì 16 al teatro Masini di Faenza arriverà David Larible, Il Clown dei Clown, con uno spettacolo che allungherà la percezione delle Feste sul territorio, grazie all’esibizione di un vero artista della clownerie, capace di dare il meglio sia nell’intimità del teatro che davanti a platee enormi (tipo il Madison Square Garden). Poetico ed esilarante, malinconico e dirompente, col suo personaggio ispirato al monello The Kid di Chaplin, Larible conquista da anni il pubblico d’ogni età e nazione.
Ma anche al Masini la settimana comincia subito, perché venerdì 13 e sempre in clima assolutamente da Festività la compagnia Almatanz porterà in scena il più classico dei balletti: Il Lago dei Cigni, con le musiche di Čajkovskij e le coreografie di Luigi Martelletta, che mira a valorizzare aspetti solitamente trascurati del libretto. Il risultato sarà più snello e meno manierista rispetto a quanto siamo abituati, pur conservando i punti di forza di un balletto a dir poco iconico.
 
BAGNACAVALLO
Si presenta come un «documentario teatrale» Matteotti Medley, narrazione di un solo attore a più voci con la quale Maurizio Donadoni ripercorrerà, giovedì 19 alle 21 al teatro Goldoni di Bagnacavallo, la vita e l’esperienza politica di Giacomo Matteotti ma anche la conservazione della sua memoria dopo il martirio, assai meno approfondita di quanto non si pensi.
 
MASSA LOMBARDA
È un omaggio a Walter Chiari Le guerre di Walter e altre storie, che Matteo Belli porterà in scena sabato 14 alla sala del Carmine di Massa Lombarda, in uno spettacolo che non sarà puramente comico, per rievocare anche l’Italia dell’immediato Dopoguerra.
 
 
 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-sergio-castellitto-e-lugo-e-virginia-raffaele-a-ravenna-sono-i-protagonisti-sui-palcoscenici-in-provincia-n37046 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione