Vai a https://www.regione.emilia-romagna.it/ucraina
Vai a  https://www.agriturismo.emilia-romagna.it/

Ravenna, sicurezza, parla il prefetto Castrese De Rosa: «Più forze dell’ordine per i lidi»

Romagna | 24 Giugno 2022 Cronaca
Marianna Carnoli
L’estate è decollata, ma la città non si è fatta cogliere impreparata e, grazie alla lucidità del nuovo Prefetto, Castrese De Rosa che ha aggiornato il Protocollo «Estate sicura 2022», cittadini e turisti si apprestano a vivere i prossimi mesi in sicurezza sui nostri lidi. «Per ora la situazione è sotto controllo, ma non bisogna mai minimizzare perché siamo agli inizi. Prevediamo un ritorno alle presenze pre-pandemia e forse qualcosa di più- ha sottolineato il Prefetto- per questo ci siamo mossi per tempo ed abbiamo ottenuto parecchi rinforzi estivi sia per la Polizia di Stato che per i Carabinieri e la Finanza. Inoltre  le Polizie locali di Ravenna e Cervia hanno siglato nuovamente l’accordo di reciproco aiuto. Il piano di rinforzi porterà 125 unità aggiuntive sui nostri lidi comprese le 45 unità di Polizia Locale in più- 20 su Ravenna e 25 su Cervia-, le 10 unità del Sio, le compagnie d’intervento operativo dei carabinieri a cui si aggiungeranno i reparti prevenzione del crimine nelle operazioni che faremo in determinate località, in primis quelle balneari».  A breve verrà sottoscritto il protocollo «Mille occhi sulle città» con gli istituti di vigilanza del territorio che svolgeranno una collaborazione informativa e potranno segnalare alle forze dell’ordine tutto ciò che può essere rilevante per la sicurezza. Al protocollo verrà allegato un disciplinare operativo di ciò che dovranno fare come la segnalazione di mezzi di trasporto con persone sospette, eventuali fughe di persone dal luogo del delitto, veicoli rubati o abbandonati, presenza di bambini o anziani in stato confusionale, ostacoli sulle vie di comunicazione, allontanamento dai presidi ospedalieri di persone sottoposte a trattamento sanitario obbligatorio e tutto ciò che attiene alla prevenzione. «Credo molto nel controllo di vicinato- ha aggiunto il Prefetto- ne abbiamo parlato con il Comune di Ravenna e Russi e stiamo lavorando con il faentino e il lughese per riproporre i protocolli di legalità e controlli di vicinato ossia gruppi di cittadini sui territori che non sono ronde, ma occhi in più utili a segnalarci situazioni potenzialmente critiche».  
D’estate, ovviamente, l’attenzione delle forze dell’ordine è maggiormente concentrata sui lidi che moltiplicano le presenze, ma città e forese non verranno di certo lasciati «scoperti». «A Ravenna abbiamo un sistema ormai rodato di prevenzione dell’abusivismo commerciale, stagionali che vengono assunti per riuscire a soddisfare le richieste del periodo e penso che mettendoci assieme riusciremo a garantire un’estate in sicurezza a tutti con un occhio particolare su Cervia. Dopo i disordini registrati nel 2021 sono andato più volte in loco e la scorsa settimana ho incontrato i vertici di Federalberghi ed Ascom assieme al sindaco Massimo Medri mentre il 22 giugno ho fatto un sopralluogo a Tagliata e Pinarella con il primo cittadino e il Colonnello dei carabinieri ed ho incontrato anche alcuni cittadini. La “macchina della sicurezza” è pronta». E per quanto riguarda i tanti extracomunitari arrivati in riviera per fare la stagione lavorativa, il Prefetto si sente di tranquillizzare la cittadinanza, «di certo non sono queste poche presenze che ci preoccupano: noi vigiliamo sulle strutture di accoglienza ed abbiamo chiesto ai proprietari di locali e stabilimenti che li hanno assunti di far rispettare loro il protocollo siglato con la Prefettura. Ricordo, inoltre, che le località turistiche anche quest’anno hanno registrato una carenza di personale e, come dicevo qualche giorno fa con il Governatore Stefano Bonaccini, gli extracomunitari “servono” perché spesso, fanno lavori  come il cuoco o i camerieri che gli italiani non vogliono più fare e di cui d’estate c’è particolare richiesta. La loro presenza non deve destare preoccupazione a quanti arrivano sulle nostre coste per un po’ di giorni di riposo». A breve verrà, poi, comunicato il piano sicurezza relativo all’atteso evento che si svolgerà a Marina di Ravenna i prossimi 8 e 9 luglio, il Jova beach party. «Ne abbiamo predisposto una prima bozza già due mesi fa per poi rimodularla. La Commissione si è riunita la scorsa settimana e anche il 21 giugno per studiare le integrazioni in termini di safety e security che avevamo chiesto agli organizzatori; il 22 giugno si è riunito, invece, il Comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica per esaminare gli ultimi dettagli del piano che verrà comunicato a giorni con una conferenza cui parteciperò assieme al sindaco e ai rappresentanti delle forze dell’ordine per illustrare, in primis, lo studio della viabilità sull’afflusso e il deflusso e l’unità sanitaria». 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-ravenna-sicurezza-parla-il-prefetto-castrese-de-rosa-apia1-forze-dellaordine-per-i-lidia--n34486 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione