Ravenna, raccolta porta a porta, altre 18mila famiglie coinvolte nella zona sud-est, manca il centro storico che partirà nel 2023

Romagna | 25 Novembre 2022 Cronaca
Elena Nencini
Si avvicina all’ultima tappa lo sviluppo della raccolta differenziata sul nostro territroio, un percorso partito nel 2019 (vedi box) che dopo lo stop legato alal pandemia è ripartito quest’anno. All’appello manca soltanto il centro storico che partirà probabilmente a primavera 2023. ’ partita il 21 novembre la raccolta differenziata domiciliare nelle zone sud-est della città: Stadio, Viale Alberti, Galilei, Po, Cesarea, Poggi, Darsena e Gulli, e interessa quasi 20 mila utenze (18 mila famiglie e 2 mila attività), alle quali sarà distribuito il kit per il porta a porta.

LE NOVITA’
in queste zone – come nella ltre già coperte -  la raccolta stradale dei rifiuti urbani è stata trasformata in porta a porta ‘misto’, con la raccolta a domicilio di indifferenziato e organico in giorni e orari prestabiliti e stradale per tutti gli altri rifiuti. Inoltre per le 1.700 utenze di Porto Fuori (1.600 famiglie e 100 attività), già servite dal sistema misto, sono previsti un adeguamento dei contenitori (ove necessario) e alcune piccole variazioni del calendario di raccolta. Nella zona artigianale Rotonda Gran Bretagna sarà attivato il porta a porta integrale, che prevede la raccolta domiciliare di tutti i rifiuti. Assieme all’avvio del nuovo sistema ci sarà una grande novità nella raccolta: le lattine andranno assieme alla plastica, mentre il vetro andrà separato a parte. L’obiettivo della riorganizzazione è aumentare la raccolta differenziata, il cui trend è in crescita, per recuperare quantità sempre maggiori di materiali riciclabili, come organico, plastica, vetro, carta, che restano risorse preziose per l’ambiente: l’obiettivo da raggiungere è il 70%, come previsto dal Piano Regionale dei Rifiuti. 

RITIRO KIT
Fino al 23 dicembre (dalle 16 alle 20) sono previsti dei punti fissi di ritiro kit per i porta a porta: il lunedì e martedì presso il Centro Sociale La Quercia in piazza Medaglie d’Oro 4 e il giovedì e venerdì: all’ass. Amare Ravenna in via Falconieri, 36. Inoltre sono previsti degli info point fino al 30 novembre (dalle 8.30 alle 12.30) il mercoledì e sabato al mercato via Sighinolfi (zona Stadio), il venerdì al mercato in piazza Medaglie d’Oro e il giovedì, presso il parcheggio del Centro Commerciale Gallery, viale Gramsci 86. Infine, dal 27 dicembre in poi, si potranno ritirare presso le stazioni ecologiche (centri di raccolta) del Comune di Ravenna, dove per chi dispone di un orto o giardino è possibile richiedere la compostiera, ritirabile gratuitamente se utilizzata in alternativa alla raccolta dell’organico; tale opzione dà diritto ad uno sconto di 5 euro/anno per ogni componente del nucleo familiare, mentre per l’utilizzo di una concimaia lo sconto è di 10 euro/anno.
Info: mail differenziataravenna2021@gruppohera.it, oppure  Servizio Clienti Hera 800.999.500 per le famiglie o 800.999700 per le attività (numeri verdi gratuiti, attivi dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18).Per informazioni e segnalazioni sono inoltre disponibili l’apposita sezione del sito www.gruppohera.it e l’app di Hera Il Rifiutologo.

Zoli (S.Pietro in V.): «Ok il nuovo sistema, servono fototrappole»
E’ partita il 6 giugno la raccolta differenziata nei lidi, Massimo Fico presidente del comitato cittadino Lidi nord (Marina Romea, Casal Borsetti, Porto Corsini), dopo un avvio burrascoso racconta la situazione: «inizialmente, specie nei fine settimana, non veniva fatta la raccolta dei rifiuti, non solo legati alla raccolta differenziata, ma anche lo svuotamento dei cassonetti. Fino a stagione inoltrata è andata vanti così, in particolare a Marina Romea. Adesso abbiamo fatto un sopralluogo con l’assessore Baroncini e la situazione è migliorata. Purtroppo alle volte i cittadini sono veramente maleducati e, nonostante ci sia unìisola ecologica, troviamo elettrodomestici, mobili materiale ingombrante butatato accanto ai cassonetti. Abbiam chesto delle fototrappole ma finora non siam stati ascoltati». Sul piede di guerra Fico è invece per quanto riguarda la pulizia delle strade: «stiamo valutando la possibilità di denunciare Hera alla Procura della Repubblica:  le strade non vengono pulite nonostante i ripetuti solleciti, sono due anni e mezzo che ci lamentiamo. Nessuna controlla gli operatori ecologici e il loro lavoro: è inutile che noi facciamo denunce e controlli poi non abbiamo risposta. I nostri tre lidi sono stati abbandonati: con la burrasca dell’altro giorno Marina Romea era tutta allagata». 

Fico (Lidi nord): «Pulizia delle strade inesistente»
Gabriele Zoli, presidente del Comitato cittadino di San Pietro in vincoli, una delle zone che é stata tra le prime a partire per la raccolta differenziata nel 2019, fa il punto sulla situazione: «devo dire che non ci sono problemi, anche se la gente non capisce ancora come funzione. Nonostante abbiamo il centro di raccolta per l’indifferenziato ma la mescola con altra roba, oppure spesso l’abbandona in strada. Per questo sarebbero utili le fototrappole. Se facciamo una discorso globale la nuova raccolta sta funzionando bene. Quello su cui vorrei invece rimarcare l’accento è la pulizie delle strade che non viene fatta: neanche la piazza centrale viene pulita è piena di foglie per la presenza di un grande platano e di alcuni pini, foglie e aghi vanno poi a intasare le caditoie: noi segnaliamo ma nessuno risolve il problema. Per esempio sono due mesi che è stato fatto lo sfalcio del parco ma nessuno è venuto a raccogliere l’erba che si sta macerando».Inoltre Hera ha tolto anche la sede dell’ufficio, nonostante fosse molto frequentato. Adesso se vogliamo rivolgerci allo sportello di Hera dobbiamo andare a Russi, a Cervia o a Ravenna».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-ravenna-raccolta-porta-a-porta-altre-18mila-famiglie-coinvolte-nella-zona-sud-est-manca-il-centro-storico-che-partira-nel-2023-n36548 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione