Ravenna, bimbo annegato a Mirabeach. In aula parlano i bagnini

Romagna | 22 Novembre 2022 Cronaca
ravenna-bimbo-annegato-a-mirabeach.-in-aula-parlano-i-bagnini
Il 22 novembre s'è tenuta in tribunale, davanti al giudice Natalia Finzi, una nuova udienza del processo per la morte del piccolo Edoardo Bassani, il bimbo di 4 anni di Castrocaro annegato a Mirabeach il 19 giugno 2019 e per il cui decesso la Procura ha indagato 6 persone per omicidio colposo, i genitori del piccolo che erano con lui a Mirabeach oltre al bagnino neo maggiorenne che quel pomeriggio sorvegliava la piscina dove avvenne la tragedia, la responsabile degli assistenti bagnanti, la responsabile «beach» e l’allora responsabile della struttura. I genitori di Edoardo si sono anche costituiti parte civile con i nonni del bambino. Tra i quattro testi sentiti il 22 novembre due colleghi del bagnino che sorvegliava l'area della piscina Laguna del Sol dove si è consumata la tragedia che hanno risposto alle domande dei legali degli imputati e del pm Simona Bandini che sostituiva il procuratore Daniele Barberini, titolare del fascicolo. Hanno ripercorso le fasi precedenti l'assunzione a Mirabeach, l'obbligo di superare con il punteggio massimo, 100 su 100, il test finale del corso di formazione nonchè la possibilità di essere sottoposto a test a sorpresa quotidianamente. Al banco dei testimoni s'è seduto anche Piero Delvecchio, presidente della Società nazionale di salvamento, sede di Forlì dove il bagnino di turno in quell'area aveva conseguito il brevetto che ha spiegato i diversi moduli del corso che mirano a fornire le indicazioni fondamentali per poter svolgere questo lavoro con la massima professionalità. Infine Arianna Mini che all'epoca dei fatti era la coordinatrice dei bagnini e che, inizialmente indagata, ha visto la sua posizone stralciata. La Mini ha ribadito l'importanza di ottenere il massimo punteggio al test e la procedura che un bagnino deve attuare in presenza di un bagnante in difficoltà. L'incidente di 3 anni fa Quel tragico pomeriggio, la mamma di Edoardo lo aveva lasciato nell’area Laguna del sol dicendogli di non muoversi mentre raggiungeva il padre del piccolo che era sotto l’ombrellone e, tornata dopo una manciata di minuti, non l’aveva più trovato. Edoardo, infatti, iniziata la baby dance, si era spostato, purtroppo raggiungendo un punto dove l’acqua era alta per lui ed affogando mentre la madre lo cercava disperata e, nella confusione, nessuno si era accorto che annaspava. Solo un bambino di 9 anni l'aveva notato, quando purtroppo era troppo tardi, ed aveva allertato il bagnino.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-ravenna-bimbo-annegato-a-mirabeach.-in-aula-parlano-i-bagnini-n36523 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione