Parti per le ferie? Non abbandonare il tuo quattrozampe: se adotti è per sempre

Romagna | 16 Luglio 2022 Qua la zampa
parti-per-le-ferie-non-abbandonare-il-tuo-quattrozampe-se-adotti-au-per-sempre
Abbandono di animali e randagismo non sono solo fenomeni gravi per la vita dei nostri compagni di vita a quattro zampe, ma anche un rilevante e concreto pericolo per tutti gli automobilisti in viaggio sulle strade italiane. Per questo anche quest’anno è partita la campagna di informazione #AMAMIeBASTA, realizzata in collaborazione tra LNDC Animal Protection e Anas (Gruppo FS italiane), che ha l’obiettivo di contrastare gli incidenti provocati sulle strade dall’abbandono di animali, in forte aumento nel periodo estivo. In Italia ogni anno si registrano migliaia di incidenti stradali, spesso anche mortali, causati da animali vaganti o randagi ed è bene ricordare a tutti i cittadini che chi abbandona un animale non commette solo un reato ai danni dell’animale stesso( in Italia l’abbandono è punito dal Codice penale con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro), ma potrebbe rendersi responsabile anche di omicidio colposo. La campagna #AMAMIeBASTA invita ogni persona che incontri un animale randagio o vagante che rappresenti un pericolo per la circolazione lungo la rete stradale e autostradale di Anas a fare principalmente due fondamentali azioni: la prima metterlo immediatamente in sicurezza, la seconda chiamare subito il numero verde Pronto Anas 800841148 e/o le Forze dell’Ordine al numero unico di emergenza 112. Nel caso in cui si assista direttamente all’abbandono, inoltre, è importante prendere il numero di targa del veicolo che lascia l’animale, da segnalare alle autorità per facilitare l’identificazione del responsabile. Anas è sempre impegnata a mantenere la strada sicura per gli automobilisti durante tutto l’anno: i cantonieri infatti salvano quotidianamente moltissimi cani e animali randagi, che ancora vengono abbandonati, non solo durante il periodo estivo. Il Gruppo FS, invece, ricorda poi che Trenitalia sostiene anche quest’anno la campagna contro l’abbandono dei cani: fino al 15 settembre gli amici a quattro zampe, anche di media e grossa taglia, viaggiano gratis a bordo di Frecce e Intercity tutti i giorni della settimana. A bordo dei treni Regionali il cane al guinzaglio viaggia senza più limiti di fascia oraria, con un biglietto, acquistabile anche sui canali digitali di Trenitalia, ridotto del 50% rispetto alla tariffa ordinaria. Gli animali di piccola taglia viaggiano gratis nel trasportino a bordo di tutti i treni di Trenitalia. LA CAMPAGNA DI OIPA Anche l’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) è scesa in campo per rivolgersi a quei proprietari di cani e gatti che si liberano dei propri animali portandoli in un canile o in un gattile. L’immagine che accompagna lo slogan «M’ama, mi amava» mostra due metà di un muso: quella di un cane amato, sereno, e quella di un cane abbandonato in un canile: triste, invecchiato, senza speranza, per il quale la casa e la famiglia sono solo un lontano ricordo. Anche a Ravenna Oipa svolge attività di intervento con le guardie zoofile su segnalazione di maltrattamento sul territorio di Ravenna e provincia. Per chiedere aiuto o segnalare abbandoni e casi di maltrattamento, ci si può rivolgere a Barbara Rinaldi, cel. 366 1909957 (dalle 8.00 alle 20.00) o per email a guardieravenna@oipa.org L’INFERMERIA FELINA DI BIZZUNO Il 2 e 3 luglio scorsi , in occasione della Giornata Nazionale Enpa contro l’abbandono, i volontari dell’infermeria felina di Bizzuno hanno allestito un banchetto per far conoscere tanti cuccioli in attesa di adozione e poter coccolare i micetti incidentati trovati nelle nostre strade. «Il bilancio dei primi 6 mesi è ancora drammatico – ha spiegato Marianna Gianstefani volontaria Enpa – sono più di 410 gli ingressi dal primo di gennaio, tra gatti bisognosi di cure, gatti di colonia da sterilizzare in attesa del ripristino del punto sterilizzazione a Bizzuno e tanti cuccioli orfani ritrovati sul territorio dell’Unione. In troppi non hanno capito la fondamentale importanza della sterilizzazione e i gatti vengono lasciati liberi di vagare sul territorio: gatti che finiscono per contrarre patologie mortali, gatte che partoriscono in luoghi non sicuri mettendo a rischio la loro stessa esistenza e quella dei cuccioli e gatti vittime di incidenti stradali. Cuccioli abbandonati ovunque, nei cassonetti, nelle scatole o, peggio ancora, lanciati dentro ad abitazioni. Un cucciolo dipende in tutto e per tutto dalla madre nelle prime settimane di vita, ha bisogno di calore, di un’alimentazione adeguata, di stimoli per espellere feci e urine, separarlo dalla mamma significa condannarlo a morte. I volontari dell’Infermeria sono a disposizione per informazioni sulle convenzioni stipulate dalla sezione per sterilizzare i gatti nel territorio dell’Unione. Con poche decine di euro si salvano vite e si impedisce molta sofferenza
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-parti-per-le-ferieanon-abbandonare-il-tuo-quattrozampe-se-adotti-a-per-sempre-n34722 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione