Lugo, addio alla squadra di calcio dei rifugiati

Romagna | 01 Dicembre 2019 Cronaca
lugo-addio-alla-squadra-di-calcio-dei-rifugiati
Silvia Manzani
Hanno giocato fino a giugno scorso, concludendo il campionato Uisp e partecipando a qualche torneo. Poi, l’esperienza del Cefal United, la squadra di calcio composta dai richiedenti asilo del Lughese, si è conclusa. Colpa, come spiega il responsabile della sede di Villa San Martino del Cefal Fabio Federici, del decreto Salvini che è andato di fatto a tagliare i fondi per l’accoglienza dei migranti: «Con le risorse a disposizione, per due anni siamo riusciti a pagare anche il progetto di integrazione del calcio, sostenendo i costi dell’iscrizione, delle maglie, dei campi, dell’allenatore e del’accompagnatore. Quando il budget dell’accoglienza si è praticamente dimezzato, tutto questo non è più stato possibile». E così, nel campionato di quest’anno, il Cefal United non c’è più: «Sono stati una quarantina i ragazzi che hanno potuto usufruire del progetto, che per loro è stata una bellissima occasione di integrazione. Solo una volta è capitato uno screzio tra avversari, per il resto i nostri giocatori sono sempre stati bravi, educati e rispettosi. In quel caso, addirittura, è stata la società della squadra avversaria a scusarsi e si è sgonfiato subito tutto. Peccato, davvero, che questa esperienza sia terminata: è stata per due anni una bella opportunità di condividere, occupare il tempo libero in modo sano, fare gruppo, conoscere la realtà locale. L’inclusione passa anche dallo sport».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Quindi adesso dopo averli mantenuti con i nostri soldi e fatti integrare facendoli divertire e giunto il momento di mandarli a lavorare e mantenersi da soli.... Così da pagare anche le tasse come facciamo ognuno di noi !!! I fondi x gli anziani italiani che rovistano nei rifiuti non ci sono mai stati
Commenta news 04/12/2019 - Francesco
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione