Le migliori pasticcerie e bar della Romagna per il Gambero Rosso

Romagna | 29 Novembre 2019 Gusto
le-migliori-pasticcerie-e-bar-della-romagna-per-il-gambero-rosso
Riccardo Isola - In Italia bersi una tazza di caffè accompagnata da una pasta dolce o un tramezzino è un rito irrinunciabile, quotidiano, potremmo definirlo imprescindibile per la buona partenza giornaliera. Piccoli locali o storici luoghi di culto di questo savoir faire artigianale puntellano lo stivale dalla più piccola comunità fino ad arrivare alle metropoli. Ciò che emerge dall’analisi dello stato dell’arte è che la Romagna tutto sommato non sfigura. Anzi. In alcuni contesti eccelle con la capitale indiscussa del gusto dolce e torrefatto e l’area del riminese. Qui la tradizione del caffè, con le sue inverosimili variabili e declinazioni, e con essa quella della pasticceria sono cosa serie e molto radicata. Le guide 2020 «Pasticceri & pasticcerie» e «Bar d’Italia» del Gambero Rosso lo testimoniano. In totale sono 54 i locali evidenziati come meritevoli di cui 12 segnalazioni arrivano nella guida sulle pasticcerie (qui spicca il riconoscimento delle «Tre torte» per la pasticceria riminese di Rinaldini) e i restanti 42 in quella dedicata ai bar. 

PASTICCERI E PASTICCERIE
La dozzina di segnalazioni per il 2020 vede l’area riminese essere la più «importante» con 4 segnalazioni di cui una, quella che prende il nome di «Rinaldini» (3 torte - 90 punti) con un’eco nazionale e non solo. Ad aggiungersi a uno dei grandi maestri della pasticceria italiana la guida segnala la «Pasticceria Canasta» (2 torte - 83 punti) e «Staccoli Caffè» (2 torte - 82 punti) a Cattolica, e la «Pasticceria Incerti» a Riccione (2 torte - 81 punti). Salendo verso Nord si arriva nel forlivese-cesenate dove spicca la «Pasticceria Romagna» di Cesena (1 torta - 79 punti) mentre a Forlì viene segnalata «Antica Pasticceria» (2 torte - 80 punti). Il ravennate conta ben quattro «eccellenze» con due collocate nel capoluogo manfredo. Si tratta dell’estroso e «cioccolatoso» «Sebastiano Caridi» (2 torte - 87 punti) e di uno dei più superbi interpreti dello zabaione romagnolo «Fiorentini» (2 torte - 84 punti). Sempre nel ravennate viene citata la «Tazza d’oro» di Lugo (2 torte - 81 punti) e la «Pasticceria Veneziana» di Ravenna città (1 torta - 77 punti). Infine per l’areale attorno al confine emiliano, quindi nell’imolese, le segnalazioni arrivano per la storica pasticceria «Berti» di Dozza (2 torte - 81 punti) e il «Dulcis cafè» di Imola (2 torte - 81 punti).

STRABILIANTI CAFFE’
Sono 42 i «Cru», si lasci passare un termine utilizzato in ambito vitivinicolo, che lasciano quel qualcosa in più rispetto alla sterminata tassellatura di locali di cui è fatto il mosaico del gusto in tazzina in Romagna. Almeno questi son quelli che vengono ritenuti tali dal Guida del Gambero. Ma vediamoli suddivisi per aree territoriali. Nell’imolese-ravennate se ne contano 18 di cui tre a Imola città (Dulcis cafè, Caffè Bologna e Opera dulcis). Ben 5 sono invece a Faenza con «Sebastiano Caridi» (3 tazze - 2 chicchi) a dominare seguito da «Cenni», «Fiorentini», «Fmarket Café» con 2 tazzine e 2 chicchi riconosciuti e da «Frankie» con 2 tazzine e 1 chicco. Nel lughese si legge invece della «Tazza d’oro» (2 tazze - 2 chicchi) e «Pasticceria Bibini» (1 tazza - 2 chicchi). A Ravenna città sono ben 5 i locali segnalati  tutti con 2 tazze e 2 chicchi («Alex & Paul», «Al Duomo», «Pasticceria Venziana», «Fargo» e «Pasticceria Ferrari»), seguiti dai due di Milano Marittima (Caffè della rotonda e Umami) e dalle «Officine del Sale» (2 tazze - 2 chicchi) di Cervia. Nel forlivese e cesenate a trovare maggiori punti qualitativi è Cesena seguita da Forlì e con punte di qualità segnalate anche a Cesenatico (Oro bianco) e Castrocaro (Gran caffè 900). A Cesena sono cinque i bar più gustosi (Atelier del caffè, Casamadie, Caffè pasticceria Claudio, Pasticceria Romagna, Vineria del Popolo) mentre a Forlì sono quattro, precisamente: «Antica Pasticceria», «Caffè dei corsi», «Gardelli speciality coffees» e «Pianeta Caffè». Infine il riminese. Qui, nella parte più bassa della Romagna in totale vengono recensiti 13 locali. Ben 8 sono a Rimini, 3 a Riccione, 1 a Morciano (Pasticceria Garden) e 1 a Cattolica (Staccoli caffè con 3 tazzine e 3 chicchi). A Riccione i bar più importanti e riconosciuti sono «Lievita», seguito da «Caffè Pascucci Bio» e «Caffè del Porto», mentre nel capoluogo troviamo «Caffè Cavour», «Circus paninificio caffè», «Caffè commercio» (2 tazze e 2 chicchi), «Pasticceria Novecento» (2 tazze e 2 chicchi), «Caffè Pascucci» (2 tazze e 2 chicchi), «Peccati di Gola», «Rinaldini» (3 tazzine e 2 chicchi) e «Pasticceria Tino» (2 tazzine e 2 chicchi).
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione