Le grandi sagre della Bassa Romagna entrano nel vivo in questi giorni

Romagna | 06 Settembre 2019 Cultura
le-grandi-sagre-della-bassa-romagna-entrano-nel-vivo-in-questi-giorni
Spenti i riflettori sulla riviera, l’occhio di bue dei primi sentori autunnali illumina la campagna. E in particolare la Bassa Romagna (ma occhio anche ai colli faentini) entra in un mese abbondante di feste, sagre di paese, celebrazioni di tutto ciò che è (o si crede) tipico e semplici occasioni per rimandare l’appuntamento con il brutto tempo e le serie tv, uscendo ancora qualche sera.

VILLANOVA DI BAGNACAVALLO
E’ praticamente un sinonimo dell’autunno nella bassa la sagra delle Erbe Palustri, per il 35° anno a Villanova di Bagnacavallo con epicentro all’Ecomuseo e nel suo etnoparco, dove si svolgeranno buona parte delle iniziative che coinvolgono l’intera frazione, tra mercatini, laboratori di antichi mestieri e memorabili stand gastronomici (come la Locanda dell’Allegra Mutanda) da venerdì 6 a lunedì 9. Si partirà inaugurando le numerose mostre, da quella fotografica in piazza Pezzi a «Zócar, sêl e pevar storie vere ed estetica delle tavole romagnole» all’etnoparco e poi ancora esposizioni di coperte da buoi, stampe a ruggine, decorazioni dei carri agricoli, sculture vegetali e quant’altro, con la cena inaugurale alla locanda a menù fisso (prenotazioni allo 0545/47122).
Intrecciatori da tutta Italia saranno in paese nel fine settimana e le serate all’etnoparco saranno all’insegna della Romagna con la commedia del gruppo De Bosch venerdì 6 e il trebbo con Cavina e Bonetti sabato 7. Nel pomeriggio di domenica 8 le vie, le piazze e il parco pubblico saranno animati dall’energia dei Musicanti di San Crispino, dai balli popolari della Banda de Grel, dalle bolle giganti di Strudel, dai personaggi sui trampoli di Elastica Teatro e dai burattini del Teatro dell’Aglio. In serata il gruppo corale Corelli darà invece un saggio del «Fascino dell’operetta». Lunedì 9 ancora una cena a tema, con «Le Chiocciole di Slow Food» all’Ecomuseo (a 48 euro, info 347/4524084).

FUSIGNANO
E’ appena partita, a Fusignano, la festa della Patrona dell’8 Settembre, massimo momento comunitario della città che quest’anno avrà nei nuovi spazi del giardino del museo San Rocco uno dei luoghi centrali. Confermata la vocazione per le mostre (segnaliamo solo quella di Cesare Baracca al museo, ma ce ne sono molte altre), la festa mescola un piano devozionale ad uno godereccio, con numerosi stand gastronomici e una ricca offerta di intrattenimenti per i più piccoli (al parco Piancastelli).
Per quanto attiene al programma degli eventi di piazza, venerdì 6 ci sarà la festa dello Sport, con la sfilata danzante alle 20.30, sabato 7 mercatino in centro e serata più che mai danzante con «Quattro piazze per quattro balli», ossia il boogie-woogie dei Cadillac in via Piancastelli, il liscio dell’orchestra Bartolini in piazza Corelli, la salsa al giardino Raimondi e il tango della scuola Gente de Tango al parco Zaffagnini. Domenica 7 la festa chiuderà riproponendo i mercatini, ma anche i buskers, con il concerto serale dei Joe Di Brutto e l’appuntamento delle 23.15, in piazza Emaldi, con le fontane di fuoco e musica.

RUSSI
Ufficialmente partirà mercoledì 11, la Fira di Sett Dulur si conferma la sagra più grande della provincia, con una serie di eventi in partenza già sabato 7, con l’inaugurazione in biblioteca alle 20 della mostra «Hold on» di Silvia Rocchi e altre che seguiranno sabato 7 (anche se la maggior parte, ra cui quella fotografica della ProLoco, partirà nella serata di mercoledì 11). Domenica 8 sono in programma autoraduno e gara ciclistica, con la solenne processione delle 20.30, seguita lunedì 9 dalla musica sacra alla chiesa dei Servi alle 21. Martedì 10 la podistica, la festa «campanara» di via D’Azeglio e i giochi in piazza di «Zug e Zugatlon» scalderanno il clima in vista della parte ufficiale della Fira, mercoledì 11.
Insieme alle mostre partiranno decine di stand gastronomici in tutto il centro (nel fine settimana verrà anche chiuso un tratto della via faentina), con il luna park più grande di Romagna a costellare ogni angolo del centro e oltre. Giovedì 12 Tombola in piazza e avvio dei concerti al giardino della Rocca. Venerdì 13 presentazione del Bel e Còt – insaccato tipico della Fira, da gustare con l’immancabile canèna nova – in piazza alle 20 e Bonaveri Live Quartet a seguire.
Le giornate clou saranno un susseguirsi di eventi da mattina a sera, con i cantastorie di Treppinfira attivi ogni sera nei suggestivi cortili di vicolo Farini (fino a lundì 16). Sabato 14 in piazza ci sarà il consueto, immarcescibile Raduno delle Fruste, domenica 15 l’Artoran a Ross a teatro (con i premi a cittadini meritevoli) e l’orchestra spettacolo Frank David prima dello spettacolo pirotecnico delle 23, il più mirabolante di Romagna con le girandole oltre ai fuochi sparati in cielo. Uno spettacolo che si supererà solo lunedì 16, alle 22.30 con l’apoteosi del Gran Finale Pirotecnico.

MASSA LOMBARDA
Già partita all’oratorio di San Paolo, la festa della Ripresa prosegue a Massa Lombarda con lo stand gastronomico e venerdì 6 la rassegna canora «Din Don Dero D’oro», seguita sabato 7 dall’esibizione dei ballerini del Gamma Club di Imola, mentre domenica 8 sarà la giornata culminante, con le rievocazioni, la sfilata storica al mattino e alle 18 il 44° Palio del Timone, dove i quattro quartieri Bolognano, Meletolo, San Giovanni e San Paolo si contenderanno l’ambito premio.

CONSELICE
Racconta con precisione l’essenza geografica e gastronomica di Conselice la sagra del Ranocchio, che riparte giovedì 12 per la 46ª edizione. Fino a lunedì 16 la cucina delle azdore, con ranocchi e altre specialità sempre più rare da incontrare sulle nostre tavole, sarà protagonista (parliamo di risotto alle rane, rane fritte e al sugo, ma anche specialità più «canoniche»), in mezzo a spettacoli, musica e iniziative. Giovedì 13 in piazza Foresti concerto delle Tartarughe ad alta velocità e festa dello sport. Venerdì 13 sul palco principale ci saranno Francesco e i Passabanda, seguiti sabato 14 dallo spettacolo dei Diavoli della Frusta, con il concerto delle Onde Radio nell’angolo tra via Selice e via Cavallotti. Domenica 15 motoraduno dal mattino, pranzo, pomeriggio per tuti i bambini con il Circo Sottosopra e serata con la Hbh Band. Lunedì 16 la serata finale sarà, come tradizione in questi anni, dedicata al mondo della scuola, con lo spettacolo degli alunni della primaria alle 20 e alle 21 la sfilata di moda bimbi, seguita dal concerto della scuola di musica Happywood.

RIOLO TERME
E’ ormai diventata anche la festa delle associazioni del paese la sagra provinciale dell’Uva di Riolo Terme, alla 68ª edizione da giovedì 12 a domenica 15 settembre. Di fatto quella di giovedì 12 sarà una serata d’anteprima, con una cena multietnica al parco Pertini su prenotazione al 335/6792566.
Il grande stand gastronomico al parco e i banchetti espositivi compariranno da venerdì 13 alle 18, con la sagra aperta dalla colorata «fluo run», tra musica, sport e spray. Sabato 14 ancora sport e animazione in centro e serata con la consegna delle borse di studio e lo spettacolo comico di Maria Pia Timo, mentre domenica 15 si partirà col concerto all’alba e una camminata in collina; via al mercatino in centro dalle 10 e sfilata dei «Cavalieri dell’Uva» dalle 15, mentre alle 16.30 saranno presentati i quadri viventi dei figuranti che partecipano al concorso «Un quadro di… vino». In serata sarà premiata la migliore vetrina dell’uva, verrà estratta la lotteria e sul palco suoneranno i Quarto Stato.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione