settesere it notizie-romagna-il-fondo-zaffagini-restera-in-romagna-alla-malatestiana-di-cesena-n31671 001
Vai a http://emiliaromagnacultura.it/
Vai a https://garantiregionali.emr.it

Il fondo Zaffagini resterà in Romagna, alla Malatestiana di Cesena

Romagna | 24 Novembre 2021 Cultura
il-fondo-zaffagini-restera-in-romagna-alla-malatestiana-di-cesena
Manca ancora l’ufficialità «scritta», ma il fondo fotografico sul quale il fusignanese Giovanni Zaffagnini ha lavorato per un trentennio resterà in Romagna, gestito dalla biblioteca Malatestiana di Cesena. Si tratta di un ingente e importantissimo corpus di migliaia di scatti che Zaffagninì realizzò fra gli anni ’70 e ’90 accompagnando Giuseppe Bellosi nelle campagne, nelle contrade e nei paesi di montagna romagnoli, alla ricerca di testimonianze orali e fotografiche di ciò che restava del nostro mondo contadino.
Il fondo dei materiali audio di Bellosi è gestito a Ravenna dal centro per il dialetto di Casa Foschi, ma ci sono al momento alcuni problemi di aggiornamento e fruizione pubblica dell’archivio. Quanto alle foto di Zaffagnini, era balzata agli onori delle cronache oltre un anno la proposta che un ente universitario americano aveva fatto al fotografo, per avere gli scatti e poterli così archiviare e promuovere. E il problema della promozione è prioritario in questa vicenda, dato che dal nostro sistema bibliotecario non erano mai pervenute proposte in tal senso. La vicenda della gestione e della possibile perdita, per il territorio romagnolo, del fondo fotografico di Zaffagnini è rimbalzata più volte sulla stampa, coinvolgendo l’assessorato alla Cultura della Regione e quelli delle città romagnole. Pare che ora l’assessore cesenate alla Cultura, Carlo Verona, abbia intenzione di acquisire il fondo e archiviarlo presso la biblioteca Malatestiana.
«L’ufficialità manca e i contatti fin qui sono stati solo telefonici - conferma Zaffagnini -, però l’intento dell’assessore mi è parto chiaro e la proposta seria e convincente».
Sfuma quindi l’ipotesi di dare le foto all’università americana. Quello che voleva era che le foto rimanessero in Romagna…
«Lo auspicavo. Che sia a Caesena, Ravenna, Forlì o Rimini non fa differenza, ma queste foto raccontano questa terra ed è qui che devono restare».
Per la promozione cos’avete in mente? Gli americani le sembrarono convincenti su quel versante…
«È troppo preso per dei dettagli definiti, devo ancora incontrarmi con l’assessore di Cesena. La digitalizzazione delle foto l’ho già fatta io, immagino che andrà adeguata al sistema pubblico di archiviazione. Quanto alla promozione, quello che auspico è che le foto non rimangano in un cassetto, che diventino oggetto di incontri, proiezioni pubbliche, mostre, magari anche lbri. Dipenderà dalla volontà e dalle possibilità economiche degli enti. Certo, l’offerta americana era ingente anche in termini economici, ma è giusto che le foto rimangano qui, anche perché quell’università non aveva alcun interesse nella documentazione audio di Giuseppe Bellosi. Che invece è esattamente l’altra metà del progetto. Per me sono due cose inscindibili».
In questo modo manterrete l’unione tra i due fondi?
«Sì, o per lo meno ci sono le basi perché sia così, in America avremmo perso quest’opportunità. L’archivio sonora è a Ravenna e quello fotografico andrà a Cesena ma rimarranno consultabili a pochi chilometri di distanza e probabilmente si potranno uniformare per la fruizione in rete. Documentano la stessa Romagna che non c’è più, lo stesso lungo viaggio verso le nostre radici, che così potremo almeno guardare e ascoltare, seppur “da lontano”». (f.sav.)
 
 
 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-il-fondo-zaffagini-restera-in-romagna-alla-malatestiana-di-cesena-n31671 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione