settesere it notizie-romagna-il-castoro-fino-al-30-gennaio-la-fotografia-al-femminile-a-al-san-domenico-di-forla-n31998 001
Vai a http://emiliaromagnacultura.it/
Vai a https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/

IL CASTORO | Fino al 30 gennaio la fotografia al femminile è al San Domenico di Forlì

Romagna | 29 Dicembre 2021 Blog Settesere
il-castoro--fino-al-30-gennaio-la-fotografia-al-femminile-au-al-san-domenico-di-forla
Sara Martinino
«La fotografia l’ho vissuta come documento, come interpretazione e come tanto altro ancora. L’ho vissuta come acqua dentro la quale mi sono immersa, mi sono lavata e purificata. L’ho vissuta come salvezza e come verità». Letizia Battaglia dice che la fotografia purifica ed entrando nelle sei stanze dei Musei Civici di Forlì, che ospitano la mostra Essereumane, si riesce a percepire questa sensazione: le immagini spogliano lo spettatore del superfluo. All’interno della mostra, che terminerà il 30 gennaio, sono esposte molteplici fotografie di artiste al femminile, dalla prima metà del Novecento fino ai nostri giorni. Le immagini narrano, raccontano storie ed eventi, a volte crudi e lontani dalla realtà quotidiana, altre volte invece gioiosi ed emozionanti; ognuna di esse ha i propri protagonisti, un’ambientazione e un linguaggio unico, attraverso il quale entra in relazione con lo spettatore.
All’interno delle stanze del museo sono presentati i lavori di Tina Modotti, Letizia Battaglia, Lee Miller e tante altre fotografe, che hanno lasciato un segno nel panorama artistico del reportage. I racconti presentati rendono partecipe il pubblico alla narrazione, chiedono senza pretese di aspettare, di osservare in silenzio, di fermarsi per un attimo, regalando così l’opportunità di potersi perdere nella visione di ciò che si ha davanti agli occhi.
Essereumane è il titolo della mostra e come spiega il curatore Walter Guadagnini, direttore di Camera, il centro italiano per la fotografia di Torino, rappresenta un gioco di parole, dà l’idea di un collettivo, di una storia che accomuna tutti, di cui tutti fanno parte. L’esposizione infatti presenta dei «nuclei di lavoro» e non delle singole opere per ogni artista, «proprio per restituire la complessità del pensiero delle autrici, fornendo al visitatore gli strumenti per comprenderne il senso e la storia. Ma la bellezza delle immagini è che aprono riflessioni su differenti livelli, non c’è mai una lettura univoca». Le fotografie spaziano nel tempo, tra il passato, le fondamenta dell’oggi e il presente, il risultato del vissuto. «Il presente si costruisce sul passato, quindi uno sguardo all’indietro è sempre indispensabile per comprendere ciò che accade oggi».
«Se nelle immagini più datate - continua Guadagnini - vediamo il grande reportage classico, quello di Margaret Bourke-White o Dorothea Lange, per intenderci, avvicinandoci ai giorni nostri troviamo anche fotografe che utilizzano la fotografia costruita o che raccontano il presente attraverso una declinazione maggiormente introspettiva». Molto interessante è infatti il lavoro di Silvia Camporesi Domestica, uno sguardo intimo e delicato sulla propria realtà, effettuato grazie a una magnifica capacità di cogliere attimi dolci e privati di un periodo complicato, il lockdown. Essereumane lascia un segno, sviluppa nello spettatore la curiosità, lascia spazio a quest’ultimo di riflettere, di immagazzinare e di rielaborare ciò che si è osservato. Appena usciti la sensazione che si percepisce è quella di essere parte di una collettività, di una realtà composta da tanti pezzi, ci si sente un essere umano.  



 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-il-castoro-fino-al-30-gennaio-la-fotografia-al-femminile-a-al-san-domenico-di-forla-n31998 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione